Il Benevento di Inzaghi ora ha una sua dimensione in questa Serie A

Articolo di
30 Gennaio 2021, 08:46
Filippo Inzaghi Udinese-Benevento-Juventus Filippo Inzaghi Benevento
Condividi questo articolo

Il Benevento di Inzaghi, che stasera alle ore 20.45 sarà ospite dell’Inter, è una delle sorprese di questo campionato. Nel girone d’andata appena concluso ha trovato la sua dimensione in Serie A e in fase offensiva crea molto.

TATTICARispetto all’andata il Benevento di Filippo Inzaghi ha cambiato molto del suo approccio tattico. Il tecnico nel corso dei mesi ha giocato con vari moduli, dal 4-3-3 al 4-4-2 passando per 3-5-2 e 3-4-3, modificando anche l’atteggiamento. Si è vista sia una squadra propositiva e di palleggio che una più arroccata pronta a ripartire. L’adattabilità insomma è la forza di questo Benevento, che stasera con l’Inter dovrebbe usare il 4-3-2-1.

STATISTICHE – Il punto di forza del Benevento non è certo la solidità difensiva. Con trentasei gol subiti è infatti la terza peggior difesa della Serie A. Con ventitré reti fatte, invece, l’attacco è il quinto peggiore, ma qui la squadra paga una grossa imprecisione nelle conclusioni. Infatti è al decimo posto per tiri totali. La squadra di Inzaghi è quarta in campionato per cartellini gialli con quarantanove, cui si aggiungono tre rossi. Uno, di Marco Sau tredici giorni fa a Crotone, terrà l’attaccante sardo fuori dalla sfida del Meazza: sconta oggi la seconda di due giornate di squalifica.

DETTAGLILorenzo Montipò per il Benevento non è solo il portiere, ma anche di fatto la fonte dell’impostazione bassa: è sesto in tutta la rosa per passaggi medi con 30,8. Davanti a lui i difensori e i registi bassi. Il terzino destro, ma capace di giocare anche a sinistra, Gaetano Letizia (oggi indisponibile) è una risorsa fondamentale per la sua capacità di spinta: è il secondo miglior marcatore con tre reti e il quinto per passaggi medi con 34,6. Riccardo Improta è l’arma tattica di Inzaghi. In questi mesi è stato schierato come terzino, esterno a tutta fascia e attaccante esterno a seconda delle necessità. A centrocampo attenzione al rientro di Nicolas Viola. Il numero 10 è il vero regista della squadra.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.