Bastoni sotto osservazione: cambia idea Conte o l’Inter? La situazione

Articolo di
16 agosto 2019, 09:36
Alessandro Bastoni

Quante possibilità ci sono che Bastoni lasci l’Inter entro l’estate e soprattutto perché? Doveroso approfondire questa situazione di mercato, che può essere smentita nel giro di poche ore così come arrivare velocemente a una definizione che potrebbe successivamente aprire le porte nerazzurre a forze fresche

BASTONI MANCINO – La notizia della possibile cessione di Alessandro Bastoni (vedi articolo) prende in contropiede un po’ tutti e apre diversi scenari di mercato. Per Antonio Conte, fedele alla difesa a tre, Bastoni è un elemento numericamente e qualitativamente fondamentale, perché funge da alter ego di Milan Skriniar, titolare fisso sì, ma meritevole di una valida alternativa in panchina per il ruolo di terzo di sinistra. Bastoni è il centrale mancino di Conte, (pen)ultimo nelle gerarchie insieme ad Andrea Ranocchia, dopo il già citato Skriniar, Stefan de Vrij, Diego Godin (attualmente infortunato – vedi articolo, ndr) e il jolly Danilo D’Ambrosio che può giocare sia da terzo di difesa sia da quinto di centrocampo, ma non per questo elemento superficiale.

SITUAZIONE LISTE – Va specificato che l’Inter ha un problema di liste, più per quanto riguarda un esubero attuale nella rigida Lista UEFA per la Champions League (vedi articolo) che per la più flessibile Lista Serie A (vedi articolo), in cui Bastoni può anche non essere iscritto in quanto Under 22, di conseguenza la sua partenza non liberebbe alcun posto in lista. Diverso il discorso europeo, dove con la cessione, prendendo in riferimento la rosa attuale, si annullerebbe ogni rischio di lasciare fuori un giocatore, potendo iscrivere tutti senza dover scegliere un escluso tra il classe ’99 italiano, il già citato Ranocchia, l’esterno sinistro Dalbert o addirittura il centravanti Mauro Icardi, tra l’altro questi ultimi due entrambi sul mercato in cerca di collocazione.

DUBBIO AMLETICO – Viene quindi spontaneo porsi una domanda: la partenza di Bastoni può essere legata a una decisione dell’allenatore Conte, che accetta di fare a meno del suo centrale mancino di riserva così da fare spazio nella Lista UEFA e poter concentrare gli ultimi sforzi di mercato per un innesto di “esperienza” magari in un ruolo più determinante (la mezzala titolare…), oppure a una strategia della società Inter, che lo manda in prestito per fargli fare un’altra stagione da titolare in Serie A in provincia avendo già in mano un sostituto più adatto per far numero in panchina senza l’interesse di farlo crescere giocando? Bel quesito, perché Bastoni comunque andrebbe rimpiazzato, con un altro centrale fisico puro o un terzino duttile adattabile in quel ruolo come D’Ambrosio. Oggettivamente, sembra difficile e azzardato liberarlo ora, soprattutto dopo gli acciacchi di Godin e la situazione esterni che potrebbe promuovere D’Ambrosio titolare da quinto di centrocampo. A meno che le sorprese in entrata non siano proprio in questo ruolo…

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE