Agoumé, l’Inter guarda al futuro: un nuovo Pogba per Antonio Conte?

Articolo di
29 giugno 2019, 17:46
Lucien Agoumé

L’arrivo all’Inter del giovane centrocampista francese Lucien Agoumé, lascia intendere l’intenzione dei nerazzurri di voler non solo affidarsi a giocatori esperti, ma anche puntare su giovani talenti per il futuro. E con Antonio Conte, il suo percorso potrebbe essere simile a quello di Paul Pogba ai tempi della sua prima Juventus

ESORDIO – Classe 2002, a soli 17 anni Lucien Agoumé ha già incantato diverse squadre d’Europa. Non è un mistero infatti che sul giocatore fosse forte l’interesse di club europei come Manchester City e Barcellona, ma alla fine il centrocampista del Sochaux ha scelto l’Inter. E con sé porta dei numeri davvero importanti: arrivato nelle giovanili del club francese nel 2014, il 19 ottobre 2018 ha esordito ufficialmente in prima squadra nella vittoria per 1-2 contro il Troyes. Dopo soli due mesi, il 22 dicembre, ha disputato la sua prima partita intera, in occasione della vittoria per 1-0 contro il Lorient. La stagione si chiude con 15 presenze e 0 gol, garantendogli già a soli 17 anni una certa esperienza nel calcio professionistico.

GIOVANE CAPITANO – Ma anche in Nazionale, Agoumé può vantare fino ad ora un percorso di tutto rispetto: nel maggio del 2018 esordisce nella nazionale Under 16 ai Mondiali, dove la Francia asfalta il Belgio per 4-0. Con 4 presenze all’attivo, riesce a segnare ben 2 gol, una doppietta nella sconfitta contro la Germania per 2-3. Sempre nel 2018, a ottobre – in concomitanza col suo esordio in Prima Squadra nel Sochaux – esordisce nella nazionale Under 17 nella partita contro il Lussemburgo. Il 4 dicembre gioca la sua prima partita da capitano, nella vittoria per 3-0 contro l’Italia. Il suo primo gol da capitano (dei 3 segnati in totale in 17 presenze), arriva il 26 marzo 2019, nella vittoria per 2-0 contro la Svezia. Insomma, numeri di tutto rispetto.

PERCORSO – Già paragonato a Paul Pogba, Lucien Agoumé può vantare un tiro potente e preciso con entrambi i piedi, grande fisicità (185 cm e 78 kg), agilità e velocità nel dribbling. E proprio il centrocampista francese del Manchester United fu lanciato ed esplose sotto la gestione di Antonio Conte, nella Juventus del 2012, dove fu in grado di ritagliarsi sempre più il suo spazio fino a diventare un giocatore di fama mondiale. Chissà che per il capitano della Francia Under 17 non possa esserci un percorso simile, diventando il nuovo centrocampista di livello che all’Inter manca da diverso tempo.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE