5 dati statistici su SPAL-Inter che potresti non sapere

Articolo di
29 gennaio 2018, 11:19
Francesco Vicari SPAL-Inter

L’Inter continua a buttare via punti e si fa nuovamente riprendere al 90′, stavolta dalla SPAL che ottiene l’1-1 allo scadere. L’ennesimo pareggio riporta indietro alla stagione 2004-2005, quella della pareggite di Roberto Mancini: uno dei dati statistici di ieri è proprio dedicato a quel precedente.

QUATTRO – I pareggi consecutivi dell’Inter. Non capitava dalla stagione 2004-2005, quando la squadra all’epoca allenata da Roberto Mancini pareggiò addirittura per sette giornate consecutive: 0-0 contro il Milan (24 ottobre), 2-2 contro il Lecce (27 ottobre), 1-1 contro la Lazio (30 ottobre), 1-1 contro la Fiorentina (7 novembre), 2-2 contro il Bologna (10 novembre), 3-3 contro il Cagliari (14 novembre) e 2-2 contro la Juventus (28 novembre).

CINQUE – I punti conquistati dall’Inter nelle ultime sette giornate, cioè da quando è iniziata la striscia negativa. In questo periodo di campionato solo il Chievo (ultima squadra battuta dai nerazzurri) ha fatto peggio con due punti, mentre il Cagliari ha avuto lo stesso rendimento ma con una vittoria, due pareggi e quattro sconfitte. Soltanto il Genoa ha segnato meno gol, tre contro i quattro nerazzurri.

OTTO – I mesi passati dal precedente autogol a favore dell’Inter. A realizzarlo era stato Gabriele Angella dell’Udinese nell’ultima giornata della scorsa stagione, vittoria per 5-2 sui friulani del 28 maggio.

NOVE – Le partite senza vittorie per l’Inter, contando come pareggio quello col Pordenone poi diventato vittoria ai rigori. Superata la striscia negativa dell’anno scorso (otto gare), eguagliata quella della stagione 2011-2012, con però sette sconfitte e due pareggi fra il 25 gennaio e il 4 marzo 2012.

DICIASSETTE – Le volte, su ventidue giornate, in cui Éder Citadin Martins è stato uno dei tre cambi di Luciano Spalletti. L’italo-brasiliano non è mai partito titolare, ma è il giocatore subentrato maggiormente in questa Serie A.







ALTRE NOTIZIE