5 dati statistici su Fiorentina-Inter che potresti non sapere

Articolo di
6 gennaio 2018, 09:31
Icardi Vecino João Mário Fiorentina-Inter

L’Inter avvia il 2018 con un pareggio, con l’amaro in bocca perché arrivato al 91′. Contro la Fiorentina i nerazzurri non sono riusciti a vincere per la quinta giornata consecutiva, questo aumenta il digiuno di vittorie e conferma una tradizione negativa a Firenze.

ZERO – Le rimonte subite nel girone d’andata. Questa è la prima volta che l’Inter non riesce a mantenere una situazione di svantaggio, curiosamente l’ultima volta che non era riuscita a vincere dopo essere stata avanti in un momento qualsiasi della partita era stata nello scorso precedente in casa della Fiorentina, il 5-4 del 22 aprile 2017 (da 1-2 a 5-2 il parziale).

OTTO – I gol segnati da Mauro Icardi nelle ultime quattro partite giocate contro la Fiorentina, equamente divisi tra casa e trasferta. I viola si confermano la sua vittima preferita, con dieci centri in dodici sfide contando anche le due giocate con la maglia della Sampdoria.

DIECI – I punti conquistati nelle ultime dieci trasferte a Firenze. Il Franchi sta diventando un tabù: appena due vittorie, il 16 febbraio 2011 e il 15 febbraio 2014 (entrambe per 1-2), poi quattro pareggi e altrettante sconfitte, le ultime tre consecutive prima dell’1-1 di ieri.

QUARANTOTTO – Le giornate consecutive in cui Antonio Candreva aveva giocato titolare prima di essere escluso dalla formazione di ieri. Il numero 87 non andava in panchina in Serie A dall’inizio dal 23 ottobre 2016, quando anche lì subentrò come ultimo cambio (al 76′) nella sconfitta per 2-1 in casa dell’Atalanta. Da quando è all’Inter solo in un’altra partita di campionato è subentrato, contro il Palermo nella seconda giornata della scorsa stagione, mentre non è mai stato inutilizzato.

QUATTROCENTOTRENTA – I minuti senza gol per l’Inter (recuperi esclusi), striscia aperta e chiusa da Icardi. L’attaccante argentino era stato l’ultimo ad andare a segno, il 16 dicembre al 15′ della partita poi persa 1-3 contro l’Udinese, prima di tre partite a secco fra cui il derby di Coppa Italia col Milan andato ai tempi supplementari.







ALTRE NOTIZIE