Focus

3 appunti su Inter-Milan: la “garra”, Vecino croce e delizia, de Vrij solo delizia

La rubrica “3 appunti” pone l’attenzione su tre aspetti singolari di una partita. La prestazione di un singolo giocatore, una rete, o un dato statistico: tre cose da porre in risalto. In Inter-Milan risaltano: la cattiveria agonistica nel secondo tempo, la prestazione di Vecino, l’importanza di de Vrij.

1. GARRA E ORGOGLIO – Due parole che racchiudono il secondo tempo di Inter-Milan. Dopo il peggior primo tempo della gestione di Antonio Conte, i nerazzurri iniziano la ripresa con un ritmo furibondo. Marcelo Brozovic (capitano per l’occasione) ha trovato il gol con un sinistro al volo da fuori area. Un tiro dal destino bipolare: fosse finito fuori di svariati metri, nessuno se ne sarebbe stupito visto il trend dei primi 45′. Invece quel tiro entra, e tre minuti dopo arriva il pareggio di Vecino (fin lì uno dei peggiori). Spesso l’Inter ha iniziato bene la ripresa, dopo un primo tempo opaco: la speranza di Conte (e dei tifosi) è che il ritmo possa normalizzarsi.

2. VECINO – Fino al 9′ del secondo tempo di Inter-Milan, Matias Vecino è uno tra i peggiori in campo. I suoi movimenti sono completamente fuori sincronizzazione rispetto a quelli dei compagni, in primis Brozovic e Candreva. La sua corsa disorganizzata scopre spesso e volentieri il fianco destro nerazzurro, errore che può costare caro vista la presenza di Theo Hernandez. L’uruguaiano si rifa col gol del pareggio, che arriva grazie ad un perfetto inserimento in area. Migliora nettamente nella ripresa, ma resta completamente insufficiente la sua gara nel primo tempo.

3. DE VRIJ – Anche in Inter-Milan, Stefan de Vrij conferma la sua importanza nell’undici nerazzurro. È l’unico a provare l’anticipo sugli attaccanti del Milan: spesso non gli riesce con Ibrahimovic, schierato con ruolo e poteri da pivot. Prende lentamente le misure, e poi diventa insuperabile. Corona un’altra, l’ennesima, grandissima prestazione con il gol del 3-2. Una splendida girata di testa, che anticipa Romagnoli e beffa Donnarumma sul palo più lontano. Un gol che fa esplodere l’euforia di tifosi e compagni (qui le foto), un gol che lo stesso de Vrij meritava assolutamente di segnare.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.