Sky e DAZN chiedono uno sconto, dialogo con la Lega – CdS

Articolo di
22 Marzo 2020, 10:38
sky
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” sottolinea che anche i broadcaster, Sky e DAZN principalmente, hanno problemi da gestire con lo stop alla Serie A.

PROBLEMI DEI BROADCASTER – Se il campionato non dovesse più riprendere, cosa ne sarà dell’ultima parte dei pagamenti per i diritti tv? Beh, stando ai contratti stipulati, né Sky né Dazn e nemmeno Img, che li ha acquistati e li distribuisce all’estero, possono rifiutarsi: non ci sono appigli o margini negli accordi stipulati con la Lega, devono versare quanto dovuto. La questione, però, non può esaurirsi qui. Perché è chiaro che lo stop comporta dei danni anche per i broadcaster. Che, in parte, potrebbero essere ridimensionati se si trovasse il modo di tornare a giocare. Ma in questo momento è lo scenario più cupo che deve essere preso in considerazione, trovando il modo per cui le conseguenze peggiori non finiscano solo da una parte. Del resto, calcio e tv sono funzionali l’uno alle altre. I club, infatti, riescono a sostenersi solo grazie ai ricavi per i diritti tv. E le televisioni hanno proprio nel calcio la loro “killer application”, vale a dire che la gente si abbona quasi esclusivamente per vedere le partite. Insomma, in un momento del genere, occorre venirsi incontro.

E infatti i dialoghi tra via Rosellini e i broadcaster sono già cominciati. La richiesta dei primi è quella di avere uno sconto sulla cifra complessiva da versare per questa stagione. Nel dettaglio, Sky si tratta di 780 milioni, per Dazn di 193 e per Img di 370. Ebbene, la serie A non ha tenuto la porta sbarrata, ma l’ha aperta, dando la disponibilità a discutere e trattare per trovare la soluzione migliore. L’idea di base è che quello sconto, in qualche modo, venga ricompensato. Come? Beh, con l’impegno da parte delle televisioni a sostenere in maniera adeguata il calcio italiano anche nel prossimo triennio, il 2021-24. In sostanza, io mi tolgo qualcosa adesso, dice la serie A, ma tu poi me lo restituisci più avanti, così possiamo continuare ad andare avanti insieme. E in tal modo verrebbe anche scongiurata l’eventualità di una corsa al ribasso per il nuovo bando di vendita.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE