Simeone maledetto come Cuper: CR7 segna il 6-4, CL al Real!

Articolo di
28 maggio 2016, 23:46
Simeone

Dopo oltre 120 minuti di agonia, i calci di rigori decretano la vincitrice madrilena della Champions League 2015/16: è il Real Madrid ad alzare l’undicesima coppa dalle grandi orecchie sotto il cielo milanese di San Siro. Decisivo il rigore di Cristiano Ronaldo dopo il palo colpito da Juanfran

UNO A UNO DOPO 120′ – Il primo tempo si era chiuso sull’1-0 per il Real Madrid grazie al gol di capitan Sergio Ramos, pareggiato nella ripresa dall’Atletico Madrid con Yannick Carrasco, che vendica il compagno Antoine Griezmann, protagonista negativo a causa della traversa su calcio di rigore. L’1-1 al 90′ si ripete anche al 120′, le squadre vanno così alla lotteria dei rigori, ma è la stanchezza a regnare sovrana: la maggior parte dei giocatori è esausta, perfino quelli entrati nella ripresa non sembrano al massimo della condizione, come dimostrato durante la mezz’ora di supplementari, giocata a bassissima intensità rispetto ai primi 90′ di gioco regolamentare.

DECIDE CR7, MALEDIZIONE CHOLO – Inizia il Real Madrid che si porta in vantaggio con Lucas Vazquez, pareggia subito Griezmann. Segna anche Marcelo, lo stesso fa capitan Gabi. Real sempre in vantaggio grazie alla rete di Gareth Bale, ma anche Saul spiazza Keylor Navas. La quarta sequenza è quella decisiva: Sergio Ramos spiazza Jan Oblak, mentre Juanfran colpisce il palo. Il Real Madrid porta a casa l’Undecima grazie al gol decisivo di Cristiano Ronaldo, che fissa il risultato sul 6-4. Gioisce Zinedine Zidane, piange Diego Pablo Simeone, su cui sembra abbattersi la maledizione di Hector Raul Cuper: seconda Champions League persa immeritatamente, questa volta tra l’altro anche a San Siro e dopo i rigori, proprio come l’ex tecnico dell’Inter.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE