Serie A, tre date per ripartire ma l’UEFA dice no alla proroga contratti – GdS

Articolo di
18 Marzo 2020, 08:58
Nike Merlin Hi-Vis pallone Serie A
Condividi questo articolo

La Serie A potrà concludersi in estate – emergenza Coronavirus permettendo -, adesso che l’Europeo è stato ufficialmente rinviato. Tre date per ripartire, una di queste permetterebbe di concludere già a giugno ma il problema è che adesso i club sono spaccati in due fronti: chi deve giocare le coppe e chi no. Servirà sforare a luglio? L’UEFA vorrebbe concludere le coppe a giugno e intanto dice no alla proroga contratti, di seguito la notizia riportata dalla “Gazzetta dello Sport”.

CLUB CONTRO L’UEFA – La volontà dei club di Serie A, espressa ieri nel corso della riunione UEFA, è quella di concludere il campionato disputando tutte le partite rimaste: dodici in totale, tredici per chi come l’Inter deve recuperare ancora una partita: “Le date della possibile ripartenza sono cerchiate a maggio, con tre diverse opzioni: 2 maggio, ipotesi oggi ottimistica, 9 maggio e 16 maggio. La prima permetterebbe di concludere il campionato il 28 giugno; le altre due avrebbero bisogno di sforare a luglio, di una o due settimane. Andrebbe richiesta una proroga per i contratti dei calciatori in scadenza a giugno. La Uefa però tende a scoraggiare questa soluzione perché si scontrerebbe con l’inizio della stagione successiva”. Una ripartenza ad aprile, come nelle intenzioni UEFA, potrebbe chiaramente salvare tutto, ma la Lega Serie A ovviamente si oppone a questa evenienza vista la situazione sanitaria in Italia, non a caso la Federazione Medico-Sportiva Italiana guidata da Maurizio Casasco ha raccomandato di non allenarsi almeno fino al 3 aprile.

AIUTO AI CALCIATORI – L’emergenza Coronavirus graverà inevitabilmente anche sull’economia dei club che chiederanno ai calciatori di contribuire: “se non si concludessero i campionati mancherebbero incassi per 700 milioni di euro, 200 circa se si riuscissero a portare a termine”.

Fonte: Gazzetta dello Sport – Alessandra Gozzini – Valerio Piccioni.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE