Extra Inter

Serie A, De Siervo: “Tre nuove coppe. Ecco come funzionerebbe”

Intervistato dopo la riunione a Milano, Luigi De Siervo, amministratore delegato della Serie A, ha parlato del possibile modello organizzativo del progetto delle nuove coppe europee.

IL CONFRONTO – Queste le parole di Luigi De Siervo, amministratore delegato della Serie A, riportate da “TuttoMercatoWeb.com” sull’esito delle riunioni di Madrid e Nyon dei giorni scorsi: «L’incontro è stato estremamente positivo. Il calcio italiano è tornato al centro di un confronto, stiamo tornando protagonisti. Madrid è stato un elemento abbastanza rilevante con oltre 250 società presenti: il confronto è stato schietto e si è cercato di anticipare quella che sarebbe stata la proposta della Super Lega».

RIUNIONE DI NYON«Abbiamo incontrato il presidente Ceferin e l’organo che dovrà poi approvare il nuovo modello organizzativo che cambierebbe le regole del gioco dal 2024. Ceferin è stato chiaro e diretto e per la prima volta la UEFA ha aperto a delle consultazioni, con una logica trasparente».

IL PROGETTO«Sì, il progetto è definito, mancano solo alcuni dettagli e potrà essere migliorato ancora. Lo stiamo processando e valutando capendo anche in che modo potrebbero essere introdotti i nuovi ricavi. Abbiamo la fortuna di avere Agnelli come presidente dell’ECA e il punto sostanziale è che oggi si cerca di risolvere uno dei grandi problemi che erano sul tavolo. I weekend, anche se dovesse arrivare la riforma delle coppe europee, verrebbero dedicati ai campionati nazionali anche nel biennio 2024-2026».

IL MODELLO«Parliamo di una cosa veramente innovativa: la costruzione di un sistema di competizioni collegate. Champions League a 32 squadre, una seconda competizione ancora a 32 e una terza a 64. Inizierebbe così a esserci un sistema di promozioni e retrocessioni all’interno delle tre coppe. Mancano ancora elementi essenziali, come quelli del numero massimo delle varie Nazioni che possano partecipare. Il criterio del merito, secondo noi, deve essere allargato non solo alla stessa competizione ma anche al nostro campionato. C’è l’apertura sul metodo mentre sul merito continuo ad avere preoccupazioni rilevanti. Spero che si possa arrivare a una soluzione positiva, anche grazie a Ceferin e Agnelli».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh