Scontri Inter-Napoli: arrivano le condanne per gli ultrà

Articolo di
20 marzo 2019, 12:19
Scontri Inter-Napoli

Sono arrivate questa mattina le condanne per gli ultrà coinvolti negli scontri di Inter-Napoli dello scorso dicembre in cui ha perso la vita Daniele Belardinelli

Cinque ultras sono stati condannati questa mattina al processo, celebrato con rito abbreviato, per gli scontri dello scorso 26 dicembre prima di Inter-Napoli che hanno portato alla morte di Daniele Belardinelli. Marco Piovella, noto con “Il Rosso” e ritenuto il capo dei Boys, è stato condannato a 2 anni e 20 mesi, mentre per il capo di Vikings Nino Ciccarelli la condanna è di 3 anni e 8 mesi. Le altre condanne sono state rivolte ad Alessandro Martinoli, ultrà del Varese (3 anni), Francesco Baj e Simone Tira (2 anni e 6 mesi). Per quanto riguarda Luca Da Ros, che ha collaborato con gli inquirenti, è stato accolto il patteggiamento a un anno e dieci mesi. Tutti i coinvolti nell’indagine, inoltre, sono accusati di omicidio volontario, reato che non era oggetto di questo processo.

SCARCERAZIONE VICINA- Secondo gli avvocati degli imputati, sentiti dalla Gazzetta dello Sport, le pene sono ritenute congrue. Inoltre per almeno 4 dei 5 condannati, avendo subito condanne inferiori ai 3 anni, dovrebbe essere vicina la scarcerazione. Per Ciccarelli, il solo ad aver preso più di 3 anni, il giudice dovrà fare delle valutazioni.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE