Rodgers (Leicester): “Coronavirus, alcuni nostri giocatori mostrano sintomi”

Articolo di
12 Marzo 2020, 15:33
Brendan Rodgers Leicester City
Condividi questo articolo

Rodgers, manager del Leicester City, ha parlato in conferenza stampa prima della partita col Watford (a questo punto in dubbio) annunciando che il Coronavirus ha colpito anche la Premier League. Alcuni giocatori del club inglese risulterebbero positivi, si attende comunicazione da parte della società.

BLOCCO ANCHE IN INGHILTERRA? – Il Leicester City avrebbe dovuto aprire il prossimo turno di Premier League, sabato alle ore 13.30 in casa del Watford. Tuttavia, come fa sapere il manager Brendan Rodgers, le Foxes ora hanno da fronteggiare dei casi positivi: «Abbiamo avuto alcuni giocatori che hanno mostrato sintomi e segnali di Coronavirus. Stiamo seguendo le procedure e, per motivi di precauzione, sono stati messi in quarantena e isolati dal resto della squadra. Ovviamente, dalla prospettiva del mondo del calcio, il rinvio delle partite sarebbe un peccato. Tuttavia la salute pubblica deve essere l’aspetto più importante di tutto questo. Lavorando nel calcio bisogna capire quello che succede, noi siamo guidati dalle federazioni. Cercheremo di andare avanti con il nostro lavoro e prepararci come sempre. Giocare a porte chiuse? La partita è fatta per i giocatori e i tifosi, se una delle componenti non c’è ovviamente non può essere la stessa cosa». Per il Leicester di Rodgers ora si prospetta il rinvio.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE