Extra Inter

Il Milan torna a +2 sull’Inter: l’Atalanta si sveglia troppo tardi

Il Milan sfrutta le disattenzioni dell’Atalanta e si aggiudica il big match che conclude la settima giornata di Serie A. Al Gewiss Stadium finisce 2-3, con i bergamaschi in partita solo dopo aver preso tre gol.

SUCCESSO ESTERNO – Lo scontro diretto della settima giornata di Serie A va al Milan. I rossoneri vincono 2-3 contro un’Atalanta irriconoscibile, tutt’altra squadra rispetto a quella che aveva pareggiato con l’Inter. Bastano ventotto secondi alla squadra di Stefano Pioli per sbloccarla: discesa di Theo Hernandez, tocco centrale per l’inserimento di Davide Calabria, tiro (pessimo) mal respinto da Juan Musso e facile tap-in per lo 0-1. Per l’Atalanta è una serata nera, lo dimostra anche l’infortunio che toglie dal match Matteo Pessina in barella. Al 43’ erroraccio di Remo Freuler, ringrazia Sandro Tonali che davanti a Musso non può far altro che raddoppiare. Il Milan gestisce la ripresa tranquillamente, sfruttando il fatto che l’Atalanta sbagli tantissimo a livello di giocate. Il tris arriva al 78’: altra discesa di Theo Hernandez, velo di Junior Messias e destro sotto l’incrocio di Rafael Leao. Contropiede da manuale dei rossoneri, Gian Piero Gasperini al tappeto. Un rigore dato dal VAR per mano di Messias porta Duvan Zapata ad accorciare, ma è troppo tardi (86’). Nel quarto minuto di recupero segna anche Mario Pasalic, su assist di Zapata che si è liberato in maniera discutibile di Messias. Inter di nuovo a -2 dal Milan.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button