Europeo rinviato? Due opzioni. No costo zero: ecco la richiesta dell’UEFA – CorSera

Articolo di
17 Marzo 2020, 08:59
UEFA logo
Condividi questo articolo

L’UEFA, che oggi si riunirà soprattutto per decidere il futuro dell’Europeo, valuta due opzioni che però non saranno a costo zero. Arrivano conferme anche dal “Corriere della Sera” riguardo questa notizia riportata nella notte anche dal sito americano The Athletic. Ecco la presunta richiesta da parte dell’organo amministrativo del calcio europeo alla Serie A e non solo.

FOLLE IDEA – Oggi sarà il giorno decisivo per decidere il futuro dell’Europeo e non solo, perché il rinvio della competizione europea potrebbe essere il primo tassello per sbloccare la situazione calendario nelle varie leghe. Due opzioni sul tavolo: la prima – e anche la più probabile – riguarda il rinvio della competizione al 2021, mentre la seconda riguarda il rinvio solo di qualche mese, giocando così in autunno (tra il 23 novembre e il 23 dicembre). Lo spostamento a quanto pare però come già detto non sarà del tutto gratuita. Per l’UEFA significherebbe una perdita stimata tra i duecento e i trecento milioni, soldi in parte da recuperare, come? Chiedendo clamorosamente un pagamento di questi soldi alle federazioni, quindi alle leghe e soprattutto ai club. Una sorta di tassa basata sugli incassi, per questo motivo la Premier League sarebbe la maggior contribuente, essendo la più ricca. La parte richiesta alla Serie A, per esempio, dovrebbe essere sui trenta e i quaranta milioni. A seguire tutti gli altri campionati. “Tutto ciò – ricorda il Corriere della Sera – mentre la Serie A ha appena ottenuto dal governo una sospensiva sui contributi e pagamenti”.

Fonte: Corriere della Sera.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE