Extra Inter

Dzeko: “Giusto finire il campionato. Mercato? Io ho scelto la Roma”

Edin Dzeko ha concesso un’intervista ai microfoni di Sky Sport in cui ha parlato della sua carriera e della sua scelta di respingere l’Inter in estate per restare alla Roma e delle attività attualmente sospese per l’emergenza Coronavirus

LA SCELTA DI ROMA – Dzeko in estate è stato a lungo vicinissimo all’Inter, ma alla fine ha scelto di respingere la corte nerazzurra restando a Roma: «Io ho fatto la scelta giusta e non era difficile, ora sono orgoglioso ancora di più di far parte di questa società che in questi momenti difficili fa delle cose molto importanti per tutti i suoi tifosi e per tutta la gente a cui serve aiuto. Noi giocatori siamo a disposizione della società e cerchiamo di aiutare in tutti i modi possibili».

L’ISOLAMENTO – Dzeko racconta come sta vivendo questo periodo di isolamento casalingo a causa del contagio: «Non sono mai stato così tanto a casa, sono contento di stare con la mia famiglia e questa è una cosa positiva, poter spendere tempo con la mia famiglia. Vedo che i miei bambini sono contenti e quando sono contenti loro sono contento anche io».

LA RIPRESA – E’ di grande attualità il tema di quando riprendere le attività attualmente sospesa: «E’ una cosa delicata, la cosa più importante è la salute di tutti noi, in questo momento lo sport non è nella prima fila. Tutti noi amiamo lo sport, è sicuramente parte delle nostre vite, poi quando la situazione si calmerà e non ci sarà più pericolo per tutti noi sarebbe giusto finire il campionato perché è quello che facciamo tutti i giorni e penso sia giusto per tutti».

IL RAPPORTO CON SARAJEVO – Dzeko è restato molto legato alla sua Bosnia, ma la sua famiglia ormai si sente romana: «Tra me e Sarajevo è un amore infinito. Quando ci andiamo in vacanza nostra figlia ci chiede sempre quando torniamo a casa, noi le diciamo che questa è casa nostra, ma lei dice sempre che la nostra casa è Roma. Alla fine casa è dove i nostri figli crescono ed è Roma, che amiamo tanto».

CAPITANO DELLA ROMA – Con la cessione di Florenzi in gennaio, Dzeko è diventato capitano della Roma: «La prima volta che sono stato capitano era stato negli ultimi mesi a Wolfsburg, poi sono andato al City e sono da sei anni capitano della Bosnia e sono orgoglioso. Fare il capitano della Roma dopo Totti e De Rossi è sicuramente un grande orgoglio per me. Io mi sentivo già uno dei capitani perché secondo me tutte le squadre non hanno solo un capitano, ma di più, i leader dello spogliatoio, non solo con la fascia».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.