Coronavirus, l’UEFA si arrende all’Oms ma che danno d’immagine! – CdS

Articolo di
13 Marzo 2020, 08:25
UEFA logo
Condividi questo articolo

A seguito dell’emergenza Coronavirus (Covid-19), la UEFA è arrivata alla decisione più sofferta (che probabilmente verrà ufficializzata martedì prossimo), ovvero quella di sospendere le coppe europee e rinviare Euro2020, ma come riportato oggi dal “Corriere dello Sport” resta la “macchia” di Anfield e non solo.

LA RESA – L’UEFA ha cercato in tutti i modi di trovare una soluzione per far disputare i match più a “rischio” come nel caso di Inter-Getafe e Siviglia-Roma, fino a martedì notte ha dialogato con il Governo spagnolo per far atterrare gli aerei delle squadre provenienti dall’Italia. Nelle intenzioni dell’UEFA c’era quella di far disputare tutti i match entro giovedì sera per poi procedere al sorteggio venerdì, facendo giocare nerazzurri e giallorossi in campo neutro e in 90′, non 180. Ma a frenare tutto è stato “l’intervento” dell’OMS che ha dichiarato il Coronavirus una vera e propria pandemia. Il problema adesso riguarda non solo le coppe europee ma anche Euro2020, perché a breve si sarebbero disputate gli spareggi per le ultime quattro formazioni che parteciperanno all’Europeo, otto incontri da giocare. Il problema grave sarebbe stato quello di permettere a tutti i calciatori di raggiungere i ritiri delle rispettive nazionali.

DANNO D’IMMAGINE – L’emergenza Coronavirus probabilmente è stata sottovalutata da gran parte dell’Europa e dall’UEFA stessa, perché come riportato dal quotidiano romano, resta comunque la “macchia” di Anfield pieno di 2.500 spagnolo, e i migliaia di tifosi parigini all’esterno del parco “Parco dei Principi” che festeggiavano con i giocatori del Paris Saint-Germain. Per non parlare degli ultras del Valencia fuori dal Mestalla.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE