Extra Inter

Cori razzisti, FIGC cambia iter sospensione partite: ridotto numero richiami

Il consiglio federale della FIGC cambia l’iter per la sospensione delle partite in caso di cori razzisti, come successo a Kalidou Koulibaly il 26 dicembre a San Siro durante la sfida tra Inter e Napoli: ridotto il numero di richiami, mentre rimane invariata la competenza esclusiva del responsabile di pubblica sicurezza. Di seguito i dettagli

CAMBIA L’ITER – La FIGC ha deciso di modificare l’iter per la sospensione temporanea delle partite in caso di cori razzisti: al primo richiamo le squadre si raduneranno al centro del campo insieme all’arbitro, al secondo richiamo – piuttosto che al terzo, com’era in precedenza – le squadre rientreranno temporaneamente negli spogliatoi. Ciò che rimane invariata è la competenza esclusiva del responsabile di pubblica sicurezza per quanto concerne la sospensione definitiva del match.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh