Bucchioni: “Serie A non finirà quest’anno. Playoff? soluzione d’emergenza”

Articolo di
25 Marzo 2020, 21:08
Condividi questo articolo

In attesa di conoscere le date di possibile ripresa della Serie A 2019/20, si fa strada l’ipotesi che la stagione non si concluda. Ipotesi con cui è concorde anche Enzo Bucchioni. Ai microfoni di “Radio Sportiva”, il giornalista esprime scetticismo per i tempi necessari, e parla anche dell’opzione playoff.

TEMPI DILATATI – Per il prosieguo della Serie A 2019/20, il 30 giugno è considerato una data troppo stringente. Da un lato, terminare il campionato entro quella data risolverebbe una questione burocratica (è il giorno di scadenza di molti contratti). Dall’altro, richiederebbe gli straordinari a diversi club, con partite ogni 3 giorni, in media. Si invoca il rinvio degli Europei al 2021 come pretesto per dilatare il campionato oltre la fine di giugno. Di questo avviso è anche Enzo Bucchioni, il quale esprime scetticismo sulle tempistiche. Ecco le sue parole sulla Serie A in corso: «Per me non finirà quest’anno, è la soluzione più logica e ci si arriverà. Siamo in presenza di una logica stringente. Va tenuta in considerazione la tempistica cinese. Anzi, i tempi si possono dilatare ulteriormente perché il nostro sistema è diverso. Se tutto va bene servono ancora 1-2 mesi cambiare la situazione attuale. Dopodiché, sarebbero necessarie altri 20 giorni per la preparazione dei giocatori. Il campionato verrebbe falsato e verrebbe compromessa anche la stagione prossima».

SISTEMA CODIFICATO – Inoltre, Bucchioni esprime scetticismo anche in merito alla soluzione dei playoff per accelerare la fine della Serie A. Questa la sia opinione: «È un ipotesi al vaglio ma si andrebbe a modificare un sistema codificato da tempo. Può essere una soluzione d’emergenza ma è difficile mettere d’accordo tutti i presidenti. In questo momento non vorrei essere nei panni di Dal Pino».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE