Esclusiva Inter-News.itPrimo Piano

ESCLUSIVA IN – Milanese: «Inter da scudetto, la base è la difesa! Cresciuti in personalità»

Milanese – ex difensore dell’Inter dal 1997 al 1999 e attuale Amministratore Unico della Triestina – con i nerazzurri ha conquistato la Coppa UEFA. Intervistato dalla nostra redazione ha parlato della stagione attuale, facendo riferimento all’equilibrio difensivo, ai meriti di Conte, alla crescita di Bastoni e gli auguri all’ex compagno Moriero (vedi il nostro omaggio).

Milanese, da ex difensore dell’Inter, cosa ne pensa del reparto difensivo nerazzurro?

Come tutte le grandi squadre che puntano allo scudetto, la base è la difesa. Lo ha dimostrato il grande Milan, in questi anni la Juventus, il famoso zoccolo italiano. I tre centrali dell’Inter si conoscono a memoria, poi questo sistema tattico con la difesa a tre aiuta molto il tipo di gioco di Antonio Conte e la loro interpretazione.

A proposito di difensori italiani, Alessandro Bastoni in particolare si è ritagliato un ruolo fondamentale.

Bastoni ha fatto un salto di qualità incredibile, spesso in partita viene utilizzato anche da laterale per vie delle sue qualità in fase di impostazione. Porta palla come se fosse un terzino. E questa via di mezzo tra terzino e difensore centrale gli ha permesso di inserirsi al meglio. Può ancora migliorare ed essere un patrimonio per l’Italia per il ricambio generazionale con i Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci e Gigi Buffon, che la Juventus sta pagando.

Inter prima in classifica, in cosa è cresciuta rispetto le altre stagioni?

L’Inter è cresciuta in personalità, partendo dalla solidità difensiva. Normale che poi la somma di tutti gli elementi positivi già elencati, più l’attacco formato da Lautaro Martinez e Romelu Lukaku che non si fa mai male e segnano 30 gol, portano a fare una stagione importante. Nessuno si aspettava questo rendimento da parte di entrambi, sono una coppia micidiale. La cosa negativa è stata l’uscita dalla UEFA Champions League. Ma poi questa è diventata la cosa positiva, perché le settimane sono state lunghe da domenica a domenica, vengono meno i mercoledì. Avere un impegno solo ha permesso alla squadra di poter lavorare sette giorni su sette su un unico impegno e questo ha aiutato a livello fisico e psicologico.

Oggi il compleanno di Francesco Moriero, suo ex compagno all’Inter.

Di Moriero ho bei ricordi, tra l’altro ha allenato anche in Serie C e ci siamo incontrato diversi volte con la Triestina. Oggi è il suo compleanno e tutti gli abbiamo fatto gli auguri. Abbiamo una chat su WhatsApp di quella famosa squadra, si chiama “Ragazzi 97-98”, ma ragazzi non siamo più perché io ho 50 anni (ride, ndr). Lui è molto simpatico e ha sempre la battuta pronta, gli auguro di poter fare la carriera di allenatore che desidera.

Si ringrazia Mauro Milanese per la disponibilità mostrata nell’intervista.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.