Esclusiva Inter-News.itPrimo Piano

ESCLUSIVA IN – La Russa: «Covid-19, danno Inter! Di campionato falsato ne ricordo solo uno»

La Russa, Vicepresidente del Senato e grandissimo tifoso dell’Inter, è stato ospite di “Weekchat”, appuntamento settimanale con la redazione di Inter-News.it. Di seguito un estratto del suo lungo intervento. A fine articolo è accessibile il contenuto video delle dichiarazioni di La Russa in esclusiva per Inter-News.it

FOCOLAIO NERAZZURRO – La chiacchierata tra la redazione di Inter-News.it e Ignazio La Russa parte dalla situazione sanitaria in casa nerazzurra. Questo il commento del senatore: «Non è una situazione di vantaggio per noi tifosi, in un fine settimana senza Inter non sapevamo cosa fare (ride, ndr). Battute a parte il vantaggio non c’è stato, c’è stato un danno. Sicuramente viene interrotto un percorso trionfale, speriamo solo temporaneamente».

PIRLO INDELICATO – La Russa coglie poi la palla al balzo per commentare le parole dei giorni scorsi di Andrea Pirlo (vedi articolo). Ecco la sua stoccata: «Pirlo, con un fare finto-buonista, diceva che era un vantaggio per l’Inter. Che così avrebbe potuto evitare che i giocatori andassero all’estero, cosa che poi non è capitata. E poi due giorni dopo è andato a perdere col Benevento! Forse, se stava zitto forse faceva più bella figura. Dovrebbe controllare di più il gioco della sua squadra, piuttosto che guardare ai presunti vantaggi – che erano svantaggi – dell’Inter».

SPINTA BIANCONERA – La Russa soppesa poi le diverse letture dei media sui percorsi di Inter e Juventus: «Hanno continuato a dire che è molto avvantaggiato chi gioca ogni sette giorni. Adesso dicono che abbiamo un vantaggio perché giochiamo ogni tre giorni. Si decidano! La verità è che è in atto, dall’inizio del girone di ritorno, ma anche da molto prima, un tentativo disperato di giustificare il fatto che la Juventus è dietro. Ho sentito addirittura dire che era programmato che la Juventus non vincesse: l’hanno fatto per pensare ai campionai prossimi. Ma ti pare possibile?! La storia della volpe e dell’uva si adatta benissimo a questa vicenda».

SUNING – Parlando della situazione societaria nerazzurra, La Russa mostra un cauto ottimismo: «Il calcio come lo intendevamo fino a qualche tempo fa esiste sempre meno. Un calcio in cui il presidente sia anche tifoso. Questo è l’unico dato che invidio alla Juventus. Per competere ad altissimo livello è normale che ci possa essere la cessione di pacchetti azionari. Se faccio il paragone tra la proprietà cinese e quella precedente, che ci passava i soldi con un tasso usuraio, viva i cinesi. La famiglia Moratti era una famiglia tifosa invece. Fino allo stop del governo, Suning si è comportata secondo le migliori aspettative degli interisti. Non considero drammatica la situazione, perché dopo Suning arriverà sicuramente qualcuno che sarà all’altezza, mi auguro. Il periodo di interregno può preoccupare. Fino alla fine del campionato non credo avranno grandi problemi».

SAN SIRO – La Russa offre poi la sua opinione sul tema dello stadio, commentando lo scambio di dichiarazioni tra Giuseppe Sala, sindaco di Milano, e il club. Ecco le sue parole: «Sala è appena entrato nei Verdi europei, e allora si trova tra l’incudine e il martello. Tra una parte della sua maggioranza che vuole questa operazione, che è anche una grossa operazione immobiliare. Quello che è chiaro è che Sala, per non scontentare nessuno in vista delle elezioni milanesi, ha cercato di gettare la colpa sulla situazione societaria dell’Inter. Per questo la società si è arrabbiata. Io sono convinto che un nuovo stadio serva alla città, al Milan e all’Inter. Se il comune elimina l’affitto e i costi di demolizione, non c’è problema per le due società mantenere due stadi. Se così fosse, io San Siro non lo abbatterei. Sala non vuole assumersi nessuna responsabilità, e scarica tutto sulla società Inter».

PRONOSTICI – Invitato a fare un pronostico sul campionato, La Russa mostra tutta la sua scaramanzia: «Noi non vinciamo lo scudetto, lo vince la Juventus con dieci punti di vantaggio». E chiude con un commento piccato a chi accusa questo campionato di essere falsato: «Quando non vince la Juventus è sempre falsato. L’unico campionato falsato che io ricordi è quello che la Juventus aveva vinto, ma poi venne retrocessa in Serie B. Altri campionati falsati non ne ricordo…».

Si ringrazia il Senatore Ignazio La Russa per la disponibilità mostrata nell’ospitata.

Clicca qui per vedere e ascoltare l’intervento completo di Ignazio La Russa a Inter-News.it

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button