Esclusiva Inter-News.itPrimo Piano

ESCLUSIVA IN – Collovati: «Inter, finale alla pari! Inzaghi? Non puoi mandarlo via»

L’Inter è in finale di Champions League, dopo un trionfo senza discussioni sul Milan nel derby. All’indomani della stracittadina la redazione di Inter-News.it ha intervistato il doppio ex Collovati, che ha giudicato quanto si è visto in campo nelle semifinali, il lavoro di Inzaghi e l’avversario del 10 giugno a Istanbul.

Collovati, si può dire che come all’andata anche ieri non ci sia stata quasi partita? Si è vista una superiorità netta dell’Inter.

Diciamo che nella partita d’andata, soprattutto nel primo tempo, è stato imbarazzante il divario. Ieri, almeno nella prima mezz’ora, è stata abbastanza equilibrata perché il Milan un paio di occasioni le ha avute. Però la forza dell’Inter si è vista nella ripresa, quando ha deciso di non contenere e schiacciare sull’acceleratore facendo gol. Nel primo tempo l’ha contenuta, nel secondo ha deciso di vincerla col Milan in difficoltà e l’ha vinta. Lo stesso Maldini l’ha ammesso, è difficile che un dirigente si esprima in modo così netto: ha detto che l’Inter.

Una finale che fino a non molto tempo fa sembrava impensabile.

C’era molto pessimismo per l’andamento in campionato. Quello che lascia perplessi, nel giudizio, è sempre dato dall’andamento in campionato: ci si chiede come sia possibile che questa squadra abbia undici sconfitte. Ha battuto Porto, Benfica, doppia sfida col Milan e quattro derby, è stata la prima a battere il Napoli. Però sul percorso, con finale di Coppa Italia e Champions League, nulla da dire.

In che cosa, in particolare, è la vittoria di Inzaghi?

È riuscito a ricompattare il gruppo: si diceva di una rivalità fra i giocatori, di Brozovic in panchina e Dzeko scontento. È stato bravo a gestire il gruppo nel momento decisivo, a dare spazio e accontentare tutti. Il calciatore a volte si sente un po’ messo da parte, invece lui ha valorizzato tutti. Devo dire che ha gestito il gruppo nel migliore dei modi nel periodo decisivo, trovandosi Lukaku e Brozovic in più e permettendosi il lusso di lasciare gente come D’Ambrosio, de Vrij e Gosens in panchina. L’organico c’è.

Tolto chi ha segnato, chi può essere l’uomo chiave di questa doppia semifinale?

Direi che l’emblema potrebbe essere Calhanoglu. Il fatto che sia partito trequartista, diventando poi play della squadra: a parte che Brozovic ha avuto qualche problema fisico, ma dopo Calhanoglu ha mantenuto il posto. È diventato il punto di riferimento della squadra, velocizza l’azione e rispetto a Brozovic gioca più in verticale. Poi si fa vedere anche in zona gol, è diventato un giocatore fondamentale.

Collovati, dopo questi risultati adesso Inzaghi va confermato?

Io direi di sì. Un allenatore che va in finale di Champions League non puoi pensare di mandarlo via. Detto questo dobbiamo dare un giudizio definitivo nelle prossime due finali, però non si può assolutamente dare un giudizio negativo.

Per le caratteristiche dell’Inter, quale fra Manchester City e Real Madrid potrebbe essere meno dura da affrontare?

Non è mica detto, una finale secca io do 50-50. Anche contro il Bayern Monaco, l’anno del Triplete, forse aveva qualcosa in più ma l’Inter ha vinto nettamente. Certo, il fascino della Champions League che richiama il Real Madrid c’è, però se la gioca alla pari con tutte e due. Una finale è sempre una finale.

Si ringrazia Fulvio Collovati per la cordialità e la disponibilità mostrata nell’intervista. La riproduzione parziale di questa intervista esclusiva è possibile previa citazione dell’autore (Riccardo Spignesi) e della fonte (Inter-News.it) con il link al contenuto originale, come indicato nel disclaimer qui sotto.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.