ESCLUSIVA – Chiaradia: “Soriano all’Inter? Prima un regista”

Articolo di
21 gennaio 2016, 15:16
Roberto Soriano

Abbiamo intervistato l’agente Pietro Chiaradia per chiedergli la sua opinione riguardo il mercato dell’Inter che potrebbe investire i soldi ricavati dall’ipotetica cessione di Fredy Guarin per acquistare uno tra Eder e Roberto Soriano dalla Sampdoria.

Cosa ne pensa della situazione che sta vivendo attualmente Jovetic?

«Io penso che difficilmente partirà anche perché è un uomo di Mancini; in avanti l’Inter è mancata un po’ ma più per una questione di sfortuna e perché i portieri avversari vogliono sempre a mettersi in mostra quando giocano contro i nerazzurri. Anche contro il Sassuolo non meritava di perdere. Secondo me l’Inter ha più bisogno di un centrocampista che detti i tempi».

Crede che Guarin alla fine si trasferirà allo Jiangsu Suning?

«Se fossi in Guarin accetterei perché non si può rifiutare una simile offerta anche perché nell’ultimo periodo all’Inter è stato accantonato e lui ha bisogno di giocare, altrimenti uscirebbe fuori dal giro della nazionale. Penso che partirà e con i soldi incassati dovrebbe prendere uno o due centrocampisti, un difensore che sostituisca Ranocchia e forse anche un altro attaccante. Questi sono quattro movimenti che l’Inter dovrebbe fare».

Soriano potrebbe essere il sostituto ideale oppure punterebbe su un centrocampista con caratteristiche differenti?

«Secondo me prima bisognerebbe prendere un regista perché all’Inter manca proprio questa figura: Medel e Felipe Melo sono due incontristi e a centrocampo manca uno alla Pirlo. Penso che Mancini opterà prima per questa opzione per poi andare sul difensore e l’attaccante. Però potrebbe prendere anche Soriano visto che a metà campo servirebbe sia un regista davanti alla difesa che detti i tempi che una mezz’ala con le sue caratteristiche».

In difesa potrebbe tornare Rolando oppure prenderanno un giocatore più giovane?

«Ci sono varie alternative, io se fossi in Mancini opterei per un giocatore valido anche per il futuro vista l’età di Miranda. Secondo me dovrebbero puntare su un ragazzo tra i 22 e i 24 anni per farlo crescere e poi lanciarlo titolare tra qualche anno».

E’ possibile che acquistino anche un terzino destro?

«Al momento non è la priorità perché ci sono comunque varie soluzioni e quindi penso che prima andranno sui due centrocampisti, sul difensore centrale e l’attaccante».

Pensa che uno tra Eder e Lavezzi alla fine potrebbe approdare all’Inter già nel mercato di gennaio?

«Il pupillo di Mancini è sempre Eder; sta facendo molta pressione sulla Sampdoria per arrivare a lui perché è una punta mobile che svaria per tutto il campo proprio come vorrebbe il tecnico. Penso che adesso sia più plausibile il suo arrivo rispetto a quello di Lavezzi che invece dovrebbe arrivare a giugno».

Icardi è incedibile oppure potrebbe partire in estate?

«In caso di offerte Icardi potrebbe partire, penso che l’Inter si stia già guardando intorno per trovare un attaccante che garantisca quei 20 gol a campionato. Hanno bisogno di una punta che dia molta più continuità rispetto all’argentino che è anche un ragazzo dal carattere un po’ esuberante».

Il sostituto potrebbe essere Calleri oppure punteranno su un attaccante di maggiore esperienza?

«L’Inter punterà ad un attaccante di grande livello e quindi al massimo Calleri potrebbe arrivare per crescere insieme a quest’altro attaccante. I nomi? Sono tanti ma bisogna prima vedere se Thohir è disposto a spendere tanto. Penso comunque che Mancini, se non lo vincerà già quest’anno, chiederà delle garanzie per poter puntare allo Scudetto, altrimenti non avrebbe molto senso rimanere all’Inter; la FIGC ci sta facendo un pensierino per il dopo Conte. In estate tra l’altro ci saranno i soldi della Champions, ma bisognerà anche migliorare la rosa per poter lottare su più fronti».

Il suo futuro all’Inter è legato alla qualificazione in Champions League?

«Secondo me non avrà problemi ad entrare in Champions League ma comunque, a prescindere da quale sarà il piazzamento finale, se è stato portato avanti un progetto con Mancini penso che lui rimarrebbe anche in caso di Europa League».

Ringraziamo Pietro Chiaradia per l’intervista e per la disponibilità mostrata. La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è consentita solo previa citazione della fonte Inter-News.it

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE