Editoriali

Wanda Nara, Icardi e Inter: storia di sessismo e sassismo che non esistono

Wanda Nara è la protagonista del giorno, ancora una volta, stavolta a quanto pare per un fatto di cronaca tutt’altro che piacevole e senza Icardi. E subito si è scatenato il toto-vittimismo per marciare sulla notizia per cercare fama, mettendo in mezzo l’Inter e i suoi tifosi, perdendo di contatto con la realtà

WANDA VITTIMA – La notizia del giorno è la macchina di Wanda Nara (in compagnia dei figli) colpita da un sasso, subito ridimensionata nel racconto, in attesa di capire cos’è effettivamente successo. Teoricamente una notizia di cronaca, che però qualcuno ha subito riportato al calcio riassumendo il tutto con: “Alcuni tifosi dell’Inter hanno preso a sassate Wanda a causa del rinnovo di Mauro Icardi e per le parole scomode dette in TV”. No. La TV non c’entra nulla. Icardi non c’entra nulla. Il rinnovo non c’entra nulla. L’Inter non c’entra nulla. I tifosi non c’entrano nulla. Il calcio non c’entra nulla. Il fatto (tutto da accertare nelle dinamiche, ripetiamo) si è verificato su una strada cittadina, non sul rettangolo di gioco. I protagonisti, semmai, sono dei delinquenti che fanno parte della società in cui viviamo, nulla a che vedere con lo sport e altri concetti provati a inserire per trovare un senso a quanto accaduto. La signora Wanda mentre è in macchina con i figli non è la moglie di Icardi né tantomeno la sua procuratrice, bensì una donna, una mamma. Stop. Difficile da capire? Se poi si vuole fare polemica, mettendo in mezzo l’Inter e tutto il resto, fatelo pure, ma non significa raccontare la verità. Soprattutto se poi l’obiettivo diventa di tipo mediatico, cioè sfruttare un fatto accaduto a opera di uno o più delinquenti da perseguire penalmente e che con l’Inter non hanno nulla a che vedere, semplicemente per creare aspettative sull’appuntamento televisivo che vedrà protagonista Wanda in qualità di “opinionista” retribuita (e non moglie-manager…). Si dice sempre di non dover fare di tutta l’erba un fascio, ma in Italia è esattamente quello che si fa, come già visto con i buu “razzisti” nei confronti di Kalidou Koulibaly: “I tifosi dell’Inter sono razzisti, chiudiamo lo stadio”. No, non funziona così. Non deve funzionare così.

FAKE NEWS – I tifosi dell’Inter non ce l’hanno con la signora Wanda a tal punto da arrivare a fare gesti simili. Anzi, i tifosi dell’Inter non ce l’hanno nemmeno con Wanda in sé, semmai le colpe per la situazione raccontata da anni come “caso Icardi” sono sempre state distribuite equamente tra l’ex capitano senza carattere e una dirigenza che si è fatta mettere sotto da un singolo dimenticando il concetto di squadra. Icardi non è più grande dell’Inter, figuriamoci la moglie-agente Wanda che, sfruttando la debolezza della società Inter, si è resa protagonista di una sitcom stile “Casa Vianello” per avere un ritorno economico e d’immagine. Tutto questo prima dell’arrivo di Beppe Marotta, che sta provando a rimettere ordine nel caotico e indisciplinato mondo nerazzurro. Ma non è questo il punto. Aspettando novità dal campo (quando rientrerà Icardi?) e fuori (quando rinnoverà Icardi?), torniamo sull’argomento del giorno, su cui nelle ultime ore è stato detto e scritto di tutto. “Wanda vittima di sessismo”. Ma cosa? Perché? “Tentata lapidazione di Wanda”. Siete seri? Sapete di cosa state parlando? Praticamente dal sessismo al sassismo, ammesso che esista. Il tutto per due click. E visto che “le parole sono importanti”, citando Nanni Moretti, almeno evitate di peggiorare una situazione già complicata. Fondamentalmente non abbiamo motivo di parlare ulteriormente di questo fatto, di cui non abbiamo le competenze giuste, e preferiamo tornare a discutere di calcio giocato (domani c’è Inter-Sampdoria, importantissima!), al rinnovo di Icardi e ai sassi di Wanda ci penserà chi di dovere. Senza scuse. Sperando che domenica notte a “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco” su Canale 5 non arrivino altre clamorose rivelazioni… Il tutto sottolineando – anche se non ci sarebbe bisogno di farlo – tutta la nostra vicinanza alla signora Wanda e ai bambini per il vigliaccio episodio (raccontato in mattinata) di cui sono stati negativamente protagonisti.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh