EditorialiPrimo Piano

Skriniar unica chance per l’Inter di reagire: un obbligo dopo Bremer-Dybala

Skriniar resta sul mercato ma continua ad allenarsi con l’Inter (vedi articolo). Tuttavia, dopo quanto successo in questi due giorni con Dybala e soprattutto Bremer, non può esserci un’altra scelta.

SOLO UN’OPZIONE – Annunciare il rinnovo del contratto di Milan Skriniar con l’Inter e toglierlo ufficialmente dal mercato. Subito. Non fra mesi e mesi, come la durata della trattativa per Gleison Bremer poi sfumato in poche ore. Questo è l’unico modo che ha l’Inter per dare un segnale, dopo un terribile inizio di settimana dove, oltre al brasiliano destinato alla Juventus, anche l’ex obiettivo Paulo Dybala è diventato un avversario nella Serie A che inizierà fra (soli) venticinque giorni. Blindare Skriniar, dopo aver perso Bremer, non sarebbe una sconfitta dal punto di vista tecnico (anzi…), anche se è certo che il brasiliano risolverà un problema che la Juventus aveva in difesa. E, con tutto il rispetto, dei vari nomi fatti nelle ultime ore per la difesa (vedi articolo) nessuno è all’altezza né di Bremer né tantomeno di Skriniar.

UOMO CHIAVE – Skriniar ha un contratto fino al 30 giugno 2023. Vero che settanta milioni (o più) dal PSG per uno in scadenza sarebbero una boccata d’ossigeno per le casse dell’Inter (e anche sulla necessità di cedere ogni anno servirebbe qualche risposta chiara…), ma ora bisogna fare un discorso tecnico e di competitività, che con Bremer alla Juventus inevitabilmente cambia. Perdere pure Skriniar sarebbe un segnale di debolezza, di incapacità – di nuovo – di trattenere i big. Peraltro con chi ha più volte mostrato attaccamento alla maglia, vedi in occasione del precedente rinnovo quando lasciò il suo agente per trattarlo da solo. Motivo per cui, paradossalmente, l’unico nome con cui l’Inter può “rispondere” all’arrivo di Bremer alla Juventus è proprio uno che ha già in rosa. La società ha agito bene sul mercato a giugno, ma sarà decisiva la chiusura del cerchio visto che ora si sono mosse anche le rivali.

CAMBIARE STRATEGIA – La trattativa Bremer-Juventus di fatto è iniziata domenica scorsa. Ma i più attenti l’avrebbero dovuto capire una settimana fa, con Kalidou Koulibaly al Chelsea e Matthijs de Ligt comunque destinato al Bayern Monaco. Il brasiliano non va all’Inter per un motivo: troppo tempo per chiudere la trattativa. Una situazione che la dirigenza nerazzurra negli anni ha ripetuto tante volte con risultati discutibili. Ricordate i mesi e mesi passati per trattare giocatori, sperando di ottenere sconti da chi cedeva, per poi vederseli “fregare” da altri club o per comprarli al prezzo iniziale? Ecco. Di esempi ce ne sono tanti, uno su tutti Dalbert Henrique pagato quanto voleva il Nizza per un rendimento nullo, che elencarli sarebbe eccesivo. Ma sarebbe anche il caso di non temporeggiare più, perché su Bremer proprio l’aver aspettato è costato un nuovo acquisto.

UNICA REAZIONE – Bremer alla Juventus – purtroppo – causa una figuraccia comunicativa anche per Simone Inzaghi, che aveva confermato la trattativa giusto sabato sperando in una soluzione positiva (vedi articolo). Un difensore per forza di cose deve arrivare, “formalmente” il sostituto di Andrea Ranocchia. Due se dovesse andare via uno fra Stefan de Vrij e il già citato Skriniar. Ma di rimpiazzi all’altezza soprattutto del secondo dai nomi fatti in questi giorni se ne vedono ben pochi, soprattutto alle cifre che può spendere l’Inter. Quindi: meglio tenersi chi già c’è e rinnovare in tempi brevi (non oltre venerdì, per fare qualche tempistica). Piazzando altri giocatori, preferibilmente risolvendo l’immobilismo in uscita (vedi articolo), per sistemare la questione economica. In tal caso anche il PSG dovrebbe rammaricarsi per Bremer alla Juventus, vedendo così saltare Skriniar non avendo accelerato.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock