Inter, c’è vita oltre l’apatia, ma è tempo che le eccezioni diventino regole

Articolo di
23 Novembre 2020, 20:26
Romelu Lukaku Inter-Torino Romelu Lukaku Inter-Torino (copyright Inter-News.it – Foto Tommaso Fimiano)
Condividi questo articolo

L’Inter di ieri, fino al 64′, ha ricordato già altre versioni di sé viste quest’anno. Sebbene, va detto, contro il Torino abbia disputato forse la peggior prestazione stagionale, prima dell’ultima mezz’ora. Ed è proprio da qui che Conte dovrà ripartire.

APATIA – L’Inter vista contro il Torino ha giocato in modo indolente per oltre un’ora. Non era in preda alla frenesia, che porta a sbagliare occasioni semplici, come nell’andata contro lo Shakhtar Donetsk per dirne una. I giocatori di Antonio Conte hanno presto abbracciato l’inerzia della gara, in attesa di capitalizzare occasioni da gol che però latitavano.

MR HYDE – Nel secondo tempo si è invece vista l’Inter in versione Mr Hyde. Una squadra furibonda, prepotente, che toglie spazi e respiro agli avversari. E questa versione era già scesa in campo alla prima giornata, nei minuti finali della gara con la Fiorentina, vinta 4-3. Un’Inter consapevole dei propri mezzi, che gioca senza paura e quasi con incoscienza. La rimonta contro il Torino potrebbe essere l’eccezione che conferma la regola, ma sappiamo quanto Conte non apprezzi la componente di follia.

FEROCIA – Del resto, era già chiaro nella scorsa stagione, soprattutto nei primi mesi. L’Inter di Conte rende al meglio solo quando gioca al 100%, se non di più. E questo avviene in primis tramite il perfetto controllo del centrocampo e degli spazi (a differenza di ieri). L’undici nerazzurro ha il potenziale per giocare per oltre un’ora come nell’ultima mezzora di ieri. E Conte dovrà lavorare proprio su questo: sull’abnegazione dei suoi per dominare costantemente la partita, scandendone il ritmo a proprio piacimento. Perché vincere in rimonta è bello, ma vincere dominando di più.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.