EditorialiPrimo Piano

Inter, se il trofeo stagionale di Inzaghi diventa battere (la Juventus di) Allegri

Inter chiamata a giocarsi la sua seconda finale dell’anno contro la Juventus. E questa volta il Derby d’Italia non è solo una partita di metà stagione, bensì l’ultima occasione di alzare al cielo un trofeo senza dipendere da fattori esterni. A Inzaghi il compito di dimostrarsi nuovamente superiore al collega Allegri nella preparazione e gestione della partita

DERBY D’ITALIA – L’eterna sfida in panchina tra Simone Inzaghi e Massimiliano Allegri è arrivata alle battute finali. In questa stagione, si intende. Finora è andata meglio all’allenatore dell’Inter, che può già vantare una vittoria nei 90′ e soprattutto un trofeo stagionale. Inzaghi ha alzato al cielo la Supercoppa Italiana vinta a Milano – all’ultimo secondo di recupero dei tempi supplementari – nella seconda sfida bianconerazzurra di questa stagione. La vittoria nella prima è mancata solo nel finale per il discusso episodio arbitrale che ha condannato l’Inter al pareggio (il rigore di Paulo Dybala al 90′, ndr). A Torino, invece, è arrivata la vittoria nerazzurra che ha rilanciato la squadra di Inzaghi per il discorso Scudetto. In tre partite la Juventus di Allegri non ha ancora avuto la meglio sull’Inter di Inzaghi. Il Derby d’Italia non è mai stato così sentito sull’asse Milano-Torino. E nemmeno sull’asse Inzaghi-Allegri, che è una sfida nella sfida dai tempi della Lazio. Non sarà la Finale di UEFA Champions League (vedi editoriale), ma adesso arriva l’ultimo appuntamento stagionale per entrambi: la Finale di Coppa Italia a Roma, dove sarà in palio più di un semplice trofeo.

L’ultima Juventus-Inter per salvare la stagione

PARACADUTE STAGIONALE – La Coppa Italia è l’ultimo dei trofei a livello di importanza. Per la Juventus di Allegri rappresenta l’ultima occasione per non parlare di stagione completamente fallimentare. E sarebbe solo un contentino, considerando l’investimento fatto dalla società bianconera sia sull’allenatore in panchina sia sul mercato. In un certo senso, però, lo stesso vale per l’Inter di Inzaghi. La delusione che potrebbe generarsi a causa della non-vittoria dello Scudetto in favore del Milan (vedi focus) è da tenere in considerazione. L’Inter, pur non essendo la favorita al titolo dopo il mercato estivo, nella prima parte di stagione ha creato i presupposti per il bis tricolore. Sbagliando l’unica partita che non avrebbe dovuto perdere, oltre al jolly del recupero di Bologna. Stavolta Juventus-Inter vale come un paracadute stagionale: in attesa delle ultime due giornate di Serie A, è la partita da non fallire. Poi sarà tempo di bilanci stagionali. Se il trofeo stagionale di Inzaghi diventa battere Allegri, qualcosa non ha funzionato ad Appiano Gentile. Il contentino non deve più far parte degli obiettivi dell’Inter, a prescindere dagli alibi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh