Inter, derby tra leggenda e realtà: Diavolo disturbatore rispedito all’inferno

Articolo di
10 Febbraio 2020, 19:07
Coreografia Curva Nord Inter-Milan
Condividi questo articolo

L’Inter di Conte, al termine di un match ricco di emozioni, ha conquistato il derby di Milano e la testa della classifica insieme alla Juventus guidata da Sarri. Per i nerazzurri si è trattato di una grandissima prova di forza

SPALTI E CAMPO – «Vipereos mores non violabo», tradotto: «Non violate le usanze del Biscione». Questo il messaggio recapitato ieri dalla Curva Nord ai rivali cittadini del Milan. Quella dei tifosi dell’Inter è stata la risposta alla coreografia fatta durante il derby d’andata (QUI la spiegazione). Sul telone aperto in Curva l’immagine che racconta una leggenda sulla città meneghina preannunciando quanto accadrà in campo durante la partita.

INFASTIDITI – Nella coreografia realizzata dalla Curva Nord è infatti rappresentato Sant’Ambrogio, il protettore di Milano, intento a scacciare il Diavolo. La legenda narra infatti che l’allora Vescovo  durante una passeggiata nel cortile della basilica sia stato infastidito da Satana. Il suo obiettivo era quello di fargli abbandonare la carica di prelato. Lo stesso ha fatto il Milan di Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic ieri. I nerazzurri erano tranquilli (fin troppo) e pronti a vincere il quarto derby consecutivo e riconquistare la vetta della classifica, ma non avevano fatto i conti con gli ospiti. Primo tempo di assenza e rossoneri avanti meritatamente per 0 a 2.

SCACCIATI – Nella ripresa è però tutta un’altra storia. L’Inter di Antonio Conte, così come Sant’Ambrogio, ha scacciato il Diavolo. Il santo infatti rifilò un calcio a Satana. Questo andò a sbattere contro una colonna rimanendo impigliato. A questo punto non gli rimase altro che tornare negli inferi approfittando di uno dei due fori (la Colonna è rappresentata anche lei nella coreografia, ndr). Di calci i nerazzurri di Conte ne hanno rifilitati addirittura quattro (così come i derby consecutivi vinti, ndr) dimostrando ancora una volta la differenza tecnica, fisica, d’esperienza e soprattutto mentale rispetto ai rossoneri. Il Milan è così tornato all’inferno del decimo posto in classifica a -22 dall’Inter con i nerazzurri in testa al campionato e pronti a un’altra sfida da batticuore contro la Lazio domenica sera.

 

POST SCRIPTUM – La colonna si trova al fianco della Basilica di Sant’Ambrogio a Milano e presenta i due fori visibili nella foto sotto. Sempre secondo la leggenda avvicinandosi ci può ancora sentire l’odore di zolfo e il rumore del fiume infernale.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE