EditorialiPrimo Piano

Inter, calendario semplice? No! Il filotto della Salernitana cambia tutto

L’Inter ha vinto 3-1 contro la Roma ieri a San Siro ed è lanciatissima verso lo scudetto. C’è da attendere i risultati di Napoli e Milan, certo, ma intanto si guarda oltre. C’è chi dice il calendario dei nerazzurri è il più semplice, ma non è più così dopo il filotto della Salernitana (vedi articolo). 

SCENARIO È cambiato tutto. L’Inter ha vinto sì contro la Roma e ora attende i risultati di Milan e Napoli per capire la classifica. Ma intanto c’è da analizzare una notizia diventata, dopo una settimana, una fake news. Parliamo del calendario dei nerazzurri: non è più il più semplice di tutte le squadre in lotta per lo scudetto. L’Inter affronterà mercoledì il Bologna, poi l’Udinese in trasferta, l’Empoli in casa, Cagliari in trasferta e chiudere con la Sampdoria a San Siro. Cosa cambia tutto? La Salernitana. In una settimana sono arrivate 3 vittorie e ora la squadra di Nicola è terzultima a 25 punti a -3 dal Cagliari ma con una partita in meno. I sardi oggi giocano a Genova contro il Genoa e potrebbe tornare a +6 ma poi il 5 maggio ci sarà Salernitana-Venezia e dunque di nuovo potenzialmente -3. Insomma, Cagliari, Sampdoria ed Empoli hanno da guadagnarsi ancora la salvezza e giocheranno alla morte anche contro l’Inter. Non è più il calendario più semplice.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh