De Vrij con Raiola, donazioni e no. Come il Coronavirus (non) cambia il calcio

Articolo di
31 Marzo 2020, 21:02
de Ligt Raiola de Vrij
Condividi questo articolo

Nel giro di poche ore de Vrij è finito in un giro di notizie di calciomercato che da una parte lo vedono pronto a ridiscutere con Raiola il suo futuro all’Inter. Dall’altro vedono la società nerazzurra in procinto di accogliere a Milano qualche altro fuoriclasse della scuderia del procuratore sportivo italo-olandese. Cosa c’entra il Coronavirus con tutto ciò? È solo lo scenario dell’ennesimo buco nell’acqua di un ambiente calciopatico

ENNESIMA POLEMICA – Cosa spinge l’italiano medio a polemizzare? Bella domanda. Che forse non avrà mai risposta. Se poi l’italiano medio è il tifoso di calcio con i paraocchi, diventa anche inutile porsi il dubbio. Il periodo di stop forzato causa emergenza sanitaria Coronavirus sta mettendo a dura prova tutti, ma c’è sempre chi si distingue. In peggio. Proprio i tifosi calcistici, i calciofili più esasperati. Quelli per cui esiste solo il calcio. Sempre e solo calcio. Dopo la polemica sulle donazioni di società, allenatori e calciatori, stavolta l’interesse si sposta su un altro tema da malattia calcistica: il calciomercato. Nulla di più lontano dalla realtà calcistica odierna.

INIZIATIVA RAIOLA – Lo spunto arriva nelle ultime ore, precisamente ieri. Il potentissimo agente Mino Raiola ha fatto nuovamente centro “sfruttando” una falla nel mondo del calcio, di cui è uno dei re. Per meriti, mica per caso. Perché nulla viene regalato in questo ambito. Stavolta però per una nobile causa. Donare mascherine e respiratori agli ospedali italiani più colpiti dal contagio Covid-19, in Lombardia e Piemonte. Uno slogan efficace, Raiola riunisce la sua squadra ed entra a gamba tesa nel sociale: We are one against Covid-19 (trad. Noi siamo una cosa sola contro il Covid-19, ndr). Anche tu puoi far parte di questa iniziativa per aiutare l’Italia e anche altri Paesi. Possiamo vincere questa partita da squadra!”. Nulla di calcistico quindi, si tratta di ben altro.

PATTO OLANDESE – Essendo Raiola attivo nel mondo del calcio, come veicolare al meglio la sua iniziativa? Domanda inutile, esatto. Nasce da qui la decisione di coinvolgere tutti i calciatori sotto la sua procura, ma non solo. Uno di questi, Matthijs de Ligt, coglie l’occasione di coinvolgere uno dei suoi migliori amici in Italia, il principale rappresentante del calcio oranje in Serie A e nella regione Lombardia. Lo juventino de Ligt chiama: “We are one against Covid-19! Vogliamo rivolgere un pensiero affettuoso a tutti coloro che sono in ansia per i propri cari”. L’interista Stefan de Vrij risponde: “Tutti uniti per vincere questa partita! Vicini gli uni agli altri, pur restando a distanza. Grazie all’amico de Ligt per avermi proposto questa iniziativa! Respiratori e mascherine per le strutture ospedaliere. We are one against Covid-19”. Insieme ma per incentivare le donazioni.

FOLLE MISTIFICAZIONE – In Italia tutto ciò non è possibile. O meglio, non è possibile fare del bene senza vedere il male in profondità. Un’iniziativa sociale è diventata una notizia di calcio(mercato). E non è bastata la specifica di de Vrij, che per i calciopatici ha già affidato il suo futuro alla procura di Raiola. Assurdo. La certezza che de Vrij rimanga sotto l’attuale agenzia che ne cura gli interessi insieme alla famiglia non c’è. Né c’è la sicurezza che non finisca sotto le mani di Raiola, anzi. Ma il bello è proprio questo. Oggi l’argomento non è calcistico. Ciò che farà de Vrij non è un tema del periodo né è funzionale all’iniziativa promossa con Raiola (e de Ligt). Quando e se ci saranno novità in questo senso, magari già domani, qualcuno farà – con orgoglio – un annuncio ufficiale. Oggi no. Oggi si cerca di aiutare chi ne ha più bisogno, lasciando il calcio da parte. E il calciomercato fuori da ogni folle discorso. Il mondo del calcio sembra proprio non voler cambiare marcia nemmeno in tempi così difficili. Ed è una sconfitta ingiustificabile.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE