Inter, Juve del Triplete KO: Gervasoni show, Mancini colpevole

Articolo di
4 marzo 2016, 00:00
crisi-inter-34

Trentaquattresimo appuntamento della rubrica ironica “Crisi Inter”, dopo la clamorosa vittoria in Tim Cup contro la Juventus, che però non è valsa la finale. Nonostante la grande prestazione della squadra di Mancini, c’è chi riesce a vedere il bicchiere mezzo vuoto, praticamente rotto: Juventus in versione riserve ed errori arbitrali alla base del successo dell’Inter, che paga al contempo i clamorosi errori di Mancini

NB – Istruzioni per l’uso: si consiglia la lettura di questo articolo alle sole persone dotate di ironia. Gran parte di quanto scritto, comunque, è stato detto/pensato davvero, ma non dal sottoscritto. Tutto quello che leggerete potrebbe ripercuotersi sulla vostra salute. Buona fortuna!

JUVENTUS B – L’Inter umilia la Juventus nei 90/120′ e non si parla di altro: grande Inter! Pazza Inter! Inter Inter! Poi si entra nel dettaglio: eh, ma era la Juventus B. C’era Neto in porta, non Buffon. C’era Rugani in difesa, non Chiellini. C’era Sturaro a centrocampo, non Marchisio. C’era Zaza in attacco, non Dybala. Ma soprattutto: c’era Bonucci in difesa – tra l’altro con la fascia di capitano – non Beckenbauer. L’Inter A, invece, arriva nel pieno del suo potenziale: forte del 3-0 dell’andata, restano a casa Miranda e Murillo, solo panchina per Handanovic e Icardi. Nella ripresa per la Juventus B entrano Barzagli e Pogba, invece l’Inter A punta sugli inamovibili Biabiany e Manaj, che in due con la maglia nerazzurra hanno lo stesso minutaggio di Amauri con la maglia della Nazionale Brasiliana dopo essere tornato dalla crociera. Questa Inter è talmente forte che può addirittura puntare allo scudetto, la finale di Tim Cup sarebbe stato solo un contentino: no, tutto falso. Tutto merito di Allegri, che ha regalato all’Inter un’emozionante e illusoria serata, perché la sua corazzata bianconera non doveva sporcarsi le mani con una squadraccia con l’Inter. Grazie Allegri, senza di te e senza la scelta di schierare la Juventus B non sarebbe mai successo!

IL MOVIOLONE – L’Inter umilia la Juventus nei 90/120′ e non si parla di altro: grande Inter! Pazza Inter! Inter Inter! Poi si entra nel dettaglio: eh, ma gli errori arbitrali di Gervasoni sono stati decisivi e hanno fatto la differenza in favore dell’Inter. Sull’1-0: fallo di Medel su Hernanes, da annullare il gol di Brozovic su assist del cileno. Sul 2-0: Eder non ha il passaporto italiano per giocare in Nazionale, da annullare il gol di Perisic su assist del nonitalo-solobrasiliano. Sul rigore: Perisic è in fuorigioco e Rugani non fa nemmeno fallo, da non assegnare il tiro dal dischetto. Sul 3-0: Neto tocca il pallone sul rigore di Brozovic, da annullare il gol del croato. Nel recupero: Perisic mette le mani al collo di Cuadrado, da espellere il croato. Nei supplementari: Santon già ammonito si rifiuta di lasciare il campo da gioco per infortunio, da espellere per doppio giallo il finto italiano. Tra l’altro al 121′ serve la Goal Line Technology per assicurarsi del non-gol sull’ultima occasione di Morata, ma si poteva assegnare il gol allo spagnolo per la caparbietà. Grazie Gervasoni, senza di te e senza le tue decisioni arbitrali non sarebbe mai successo!

MANCINI SBAGLIA – L’Inter umilia la Juventus nei 90/120′ e non si parla di altro: grande Inter! Pazza Inter! Inter Inter! Poi si entra nel dettaglio: eh, ma le scelte tecnico-tattiche di Mancini hanno danneggiato l’Inter, che avrebbe potuto raggiungere la finale. Prima dell’inizio: perché gioca Carrizo in porta? Perché c’è Medel davanti alla difesa nonostante non stia bene? Perché in attacco gioca Eder? Durante la partita: ehm… ops… uhm… mmm… chi è Manaj? Dopo la fine: perché non è entrato Icardi a cercare il quarto gol? Perché non è entrato Handanovic per parare i rigori? Perché Palacio ha calciato il rigore? Insomma, alla fine della fiera la colpa è di Mancini, che vigliaccamente non ha messo in campo la migliore Inter per affrontare la Juventus. Mancini non ci credeva, Mancini non ci ha mai creduto, Mancini ha sbagliato. C’è di più, le accuse sfociano nella perla delle perle: Mancini, perché l’Inter inizia a giocare ora che è tutto perso? Perché – giustamente – fino a domenica l’Inter andava in campo per perdere e, dopo aver raggiunto il proprio obiettivo, si inizia a giocare a calcio e a vincere inutilmente. Voci di corridoio dicono che Mancini abbia già fissato il nuovo obiettivo stagionale con la squadra: arrivare terzi in campionato, ma a pari punti con la Fiorentina, così da non entrare nell’Europa che conta a causa degli scontri diretti sfavorevoli. Geniale. Grazie Mancini, senza di te e senza le tue scelte l’Inter sarebbe in finale di Tim Cup e prima in classifica!

IL VERO TRIPLETE – L’Inter umilia la Juventus nei 90/120′ e non si parla di altro: grande Inter! Pazza Inter! Inter Inter! Poi si entra nel dettaglio: eh, ma… ma cosa? L’Inter resta nella sua crisi: il terzo posto è impossibile da raggiungere, l’obiettivo Champions League è rimandato alla prossima stagione, Thohir è sempre più convinto di cedere le sue quote, Moratti è pronto a riprendersela senza soldi, gli slavi remano contro, gli italiani non ci sono, i grandi giocatori se ne andranno, arriveranno solo pippe. E ancora: il Milan è pronto al sorpasso e ciò sarebbe l’ultima delusione stagionale per l’Inter, che perderebbe anche la sfida stracittadina. La Juventus, beh, altro che Juventus B: è la Juventus del vero Triplete. Scudetto, Tim Cup e #FinoAllaFine contro il Barcellona l’anno scorso; scudetto, Tim Cup e #FinoAllaFineBayernMerda quest’anno. Quel gran signore di Bonucci può dire e fare quello che vuole, al pari di Marchisio, che se la prende con i non vedenti pur di difendere l’indifendibile. A fine stagione sarà l’ennesimo bagno di sangue per l’Inter, che dovrà rivoluzionare società, staff tecnico e rosa, ridimensionando anche i propri obiettivi. Adesso mancano undici partite al termine della stagione: sarà ancora #CrisiInter? Probabilmente sì. Grazie Inter, senza di te e senza le tue vicende non potrà che essere #FinoAllaFineCrisiInter!

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE