La Scottish Premier League resta ferma per Coronavirus: esteso lo stop

Articolo di
10 Aprile 2020, 00:22
Scottish FA logo
Condividi questo articolo

La Scottish Premier League non riprenderà prima di (almeno) due mesi. La federcalcio scozzese, che mercoledì aveva escluso il massimo campionato dalla votazione per interrompere in anticipo la stagione, punta a concluderla quando sarà passata l’emergenza Coronavirus. Ma intanto è prolungata la sospensione del torneo.

CAMPIONATO ANCORA FERMO – “La Scottish FA si è riunita in videoconferenza quest’oggi, per discutere gli ultimi aggiornamenti sulla sospensione del calcio e gli avvisi medici e governativi. Basandosi su queste scelte, si è accordato all’unanimità di estendere lo stop a tutti i livelli fino almeno al 10 giugno. Inizialmente, si pensava a una sospensione almeno sino al 30 aprile per Scottish Premier League e altri campionati per via del Coronavirus.

Dall’annuncio del 19 marzo sono arrivati aggiornamenti quotidiani dalla Commissione medica, così come da UEFA e OMS. Il Governo ha segnalato come le restrizioni difficilmente potranno essere levate prima di tredici settimane (dall’introduzione, ndr), quindi non prima del 10 giugno. Gli allenamenti non possono essere permessi al momento. L’UEFA ha confermato, in una recente videoconferenza, che il gruppo di lavoro sui calendari sta pensando a date riguardanti giugno per riprendere il calcio in Europa”. Entro oggi (venerdì, ndr) le competizioni di livello inferiore rispetto alla Scottish Premier League voteranno se finire in anticipo la stagione o no.

Fonte: ScottishFA.co.uk


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE