Coronavirus

La Ligue 1 studia la ripartenza dopo il Coronavirus: Serie A “modello”

La Ligue 1 potrebbe ripartire a metà giugno, data che molti Paesi in Europa indicano come quella della ripresa del calcio. Nel comunicato odierno, dove si aggiorna sugli sviluppi dell’emergenza Coronavirus, la Serie A viene identificata come una base per trovare un protocollo di garanzia.

LA FRANCIA RIPARTE DOPO IL CORONAVIRUS – “La LFP, a seguito di diverse dichiarazioni sulla ripresa di Ligue 1 e Ligue 2, vuole ricordare e precisare i seguenti fatti.

1. Il Consiglio d’Amministrazione ha votato, all’unanimità, lo scorso 10 aprile un progetto sulla ripresa dei campionati di Ligue 1 e Ligue 2. Una delle ipotesi prevede la fine della stagione 2019-2020 il 25 luglio e l’inizio della successiva fra il 22 e il 23 agosto. Quest’ipotesi prevede un ritorno in campo il 17 giugno.

2. La LFP è in attesa delle misure che il Governo annuncerà a fine aprile, in particolare per le condizioni attraverso le quali le partite si potrebbero giocare a porte chiuse.

3. La LFP è, in aggiunta, in attesa delle raccomandazioni dell’UEFA, che saranno presentate nel Comitato Esecutivo del 23 aprile, con il calendario delle partite di Champions League.

4. Infine, e soprattutto, la LFP ha chiesto alla commissione medica della FFF e ai rappresentanti dei medici di elaborare un protocollo sanitario e medico di ripresa degli allenamenti, in base a quanto annunciato la scorsa settimana dai principali campionati europei (Bundesliga, Liga, Serie A)”.

Fonte: LFP.fr

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.