Juan Jesus: “Coronavirus preoccupante, calcio in secondo piano. Ora…”

Articolo di
22 Marzo 2020, 21:00
Juan Jesus Roma
Condividi questo articolo

Intervistato da Fox Sports, Juan Jesus – difensore della Roma ed ex Inter – ha parlato della difficile situazione per l’emergenza Coronavirus che si sta vivendo in Italia

GUERRA DIFFICILE – Restare sempre dentro casa non è facile, ma come fa notare Juan Jesus, è il grande sacrificio che bisogna fare adesso in questa grave situazione legata al Coronavirus: «La situazione qui è drammatica, l’Italia ha superato la Cina per numero di morti e non sappiamo quando tutto finirà. Siamo in quarantena e stiamo combattendo una guerra difficile, ma è difficile stare sempre dentro casa. Quando lo fai ti metti anche a riflettere su tutto ciò che sta accadendo e a quello che deve succedere. Siamo preoccupati per le nostre famiglie in Brasile, io parlo con la mia tutti i giorni e fortunatamente stanno bene. Non siamo abituati a vivere così. Dobbiamo fare questo sacrificio importante per salvare più vite possibili. In questo momento il calcio e la condizione fisica passano in primo piano, è molto difficile continuare il campionato perché c’è in gioco la vita delle persone».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE