Coronavirus

Coronavirus, Italia e quarantena: Milano soffre. Pasqua e allerta alta

Coronavirus, Italia e quarantena – 11 aprile: i dati di oggi (qui il bollettino) svelano una situazione ancora complicata a Milano. Calano ancora i numeri in terapia intensiva, rispettando il trend dell’ultima settimana, ma aumentano i contagi. Sarà una Pasqua in casa: parla Mattarella

Coronavirus, Italia e quarantena: dati ancora allarmanti. Bene le terapie intensive

Il numero di contagi negli ultimi giorni è sceso lievemente, ma dopo oggi l’allerta deve restare alta. Soprattutto in Lombardia. La curva è, dunque, altalenante: purtroppo oggi c’è stata una risalita. Si parla di 1996 contagi in più nelle ultime 24 ore con un numero di nuovi decessi di 619. A Milano non si scende affatto, anzi: i contagi sono il doppio di ieri.  Confortante, invece, la pressione sulle terapie intensive: per l’ottavo giorno consecutivo sono diminuiti i ricoveri. Alto il numero di guariti: più di duemila.

Coronavirus, parla Mattarella: “Pasqua diversa”

Alla luce dei nuovi dati, la preoccupazione in Italia e nel Mondo resta alta. In diversi comuni, si segnalano troppe persone in giro: niente di più sbagliato. E’ una Pasqua diversa, per molti sarà triste e sicuramente inusuale, ma non c’è alternativa. Le parole odierne di Mattarella confermano il ritornello ormai noto a tutti: resistere e restare a casa è l’unico modo per uscirne. In attesa di tornare e mettere alle spalle il Coronavirus in Italia.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.