Coronavirus, Italia e quarantena: -74, guardia alta. Curva stabile, ma 2 dati

Articolo di
4 Aprile 2020, 21:18
Coronavirus, Italia e quarantena
Condividi questo articolo

Coronavirus, Italia e quarantena – 4 aprile: i dati di oggi (qui il bollettino) evidenziano un netto miglioramento per quanto riguarda l’affollamento delle terapie intensive. I contagi sono ancora alti, ma si può continuare a sperare per due motivi

Coronavirus, Italia e quarantena: contagi preoccupanti, guardia da tenere alta

I dati fanno ben sperare. Anche oggi la linea degli esperti resta la medesima, in attesa della vera e propria fase di decrescita. Per il momento, invece, siamo ancora in una fase critica, ma nella fase piatta della curva. Si può parlare, dunque, di una situazione importante, ma stabile, in attesa di numeri ancora migliori. In lieve diminuzione anche il numero di decessi: oggi 680. Tanti, ma meno di qualche giorno/settimana. Per quanto riguarda i contagi, invece, bisogna considerare i tanti tamponi in più effettuati. Attenzione, però: solo restando a casa e avendo comportamenti esemplari potremo vedere l’inversione della curva.

Coronavirus: calo dei malati in terapia intensiva! Prima volta

In queste tragiche settimane, uno degli obiettivi principali delle misure restrittive è stato far respirare il sistema sanitario. Finalmente, dopo troppi giorni tragici, le terapie intensive sembrano avere un minimo di sollievo. Per la prima volta, infatti, si osserva un calo di pazienti: -269 i ricoverati con sintomi. Nelle terapie intensive, invece, l’inversione di tendenza è di -74. Un primo sollievo, ma la situazione resta importante e andrà monitorata costantemente nei prossimi giorni e nelle prossime settimane.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE