CoronavirusPrimo Piano

Coronavirus in Italia, bollettino 23 giugno: tutti i dati aggiornati

Coronavirus in Italia, ecco la situazione a martedì 23 giugno 2020. Terminato l’appuntamento giornaliero prima e bisettimanale poi con le conferenze stampa del capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, i dati relativi alla diffusione del Coronavirus in Italia sono comunque aggiornati tutti i giorni alle ore 18. Ecco quelli odierni.

DATI 23 GIUGNO – In Italia gli attualmente positivi al Coronavirus sono 19.573, -1.064 rispetto a ieri. Nelle ultime ventiquattro ore hanno perso la vita 18 persone, per un totale di 34.675. 1.159 sono invece i dimessi/guariti, per un totale di 184.585. Diminuiscono ancora i ricoverati in Terapia Intensiva: 115 (-12). 1.853 persone sono ricoverate con sintomi, -185 pazienti rispetto a ieri. 17.605 persone, pari al 90% degli attualmente positivi, sono in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi. Il totale delle persone che hanno contratto il virus è 238.833, con un incremento rispetto a ieri di 122 nuovi casi. I casi attualmente positivi sono 12.903 in Lombardia, 1.870 in Piemonte, 1.089 in Emilia-Romagna, 564 in Veneto, 337 in Toscana, 255 in Liguria, 886 nel Lazio, 493 nelle Marche, 141 in Campania, 190 in Puglia, 51 nella Provincia autonoma di Trento, 71 in Friuli Venezia Giulia, 391 in Abruzzo, 132 in Sicilia, 89 nella Provincia autonoma di Bolzano, 12 in Umbria, 15 in Sardegna, 5 in Valle d’Aosta, 28 in Calabria, 43 in Molise e 8 in Basilicata. Di seguito il bollettino.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.