CoronavirusPrimo Piano

Coronavirus, bollettino 23 aprile: le ultime su contagi, decessi e guarigioni

Coronavirus in Italia, ecco la situazione a giovedì 23 aprile 2020. Il punto stampa da parte del capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, da sabato 18 aprile si tiene soltanto il lunedì e il giovedì. Negli altri giorni i dati relativi alla diffusione del Coronavirus in Italia sono comunque aggiornati alle ore 18. Ecco quelli odierni.

BOLLETTINO CORONAVIRUS – Questi i dati, aggiornati al 23 aprile 2020, riferiti da Angelo Borrelli: «I numeri di oggi sono particolarmente confortanti. Per la prima volta il numero dei dimessi e guariti supera il numero dei nuovi casi riscontrati nel nostro Paese. I casi totali, infatti, sono 189.973, con un incremento rispetto a ieri di 2.646. I dimessi e guariti sono 3.033 in più rispetto a ieri, per un totale di 57.576. Prosegue anche l’alleggerimento della pressione sulle nostre strutture ospedaliere, ad oggi infatti il totale delle persone positive è di 106.848, con un calo rispetto a ieri di 851 pazienti assistiti dal servizio sanitario nazionale. Di questi, 2.267 sono in terapia intensiva, quindi 117 in meno rispetto a ieri. 22.871 sono ricoverati con sintomi, 934 in meno rispetto a ieri. La maggior parte dei pazienti positivi è in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi, sono in totale 81.710, pari al 76% dei pazienti complessivamente affetti da Covid-19. Oggi registriamo 464 nuovi deceduti». Di seguito il bollettino.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.