Conte: “Obiettivo è assicurare liquidità. La ripresa delle attività produttive…”

Articolo di
28 Marzo 2020, 20:11
conte
Condividi questo articolo

Durante la conferenza stampa di oggi (vedi articolo), il Premier Giuseppe Conte ha risposto anche ad alcune domande dei giornalisti, fornendo chiarimenti sugli obiettivi dello Stato per far fronte nel migliore dei modi all’emergenza Coronavirus.

RISPOSTE – Rispondendo alle domande dei giornalisti, il Premier Giuseppe Conte ha chiarito come lo Stato stia cercando risposte per affrontare l’impatto dell’emergenza Coronavirus: «L’Italia si sta dimostrando consapevole dello sforzo, della reazione comune che la storia ci chiama a operare. Io non passerò alla storia come colui che non si è reso responsabile di quello che andava fatto per i cittadini europei. Mi batterò fino all’ultimo grammo di energia per ottenere una risposta europea forte, vigorosa e coesa. Posso anticipare che sicuramente sono allo studio un ventaglio di proposte perché siamo di fronte a un’emergenza che si è manifestata sul piano sanitario e subito dopo ha avuto un impatto sul tessuto economico-sociale. Siamo messi a dura prova da questo tsunami, quindi non ci può essere una soluzione, ma un ventaglio di risposte vigorose e straordinarie».

OBIETTIVO – L’obiettivo principale, ribadisce Giuseppe Conte, è la liquidità. Un obiettivo di cui ha parlato, così come della ripresa delle attività produttive: «Il nostro obiettivo è assicurare liquidità con la massima rapidità a imprese, famiglie e lavoratori. Stiamo anche rivedendo le misure di protezione sociale, perché questa è una crisi tale con un impatto così significativo che le misure di protezione dovranno essere estese a fasce di popolazione molto più ampie di quelle ora considerate. Già dall’inizio della settimana ci metteremo al lavoro per confrontarci col comitato tecnico scientifico che sta continuamente elaborando e aggiornando i dati che acquisiamo e valuteremo insieme per la ripresa delle attività. La sospensione della attività didattiche proseguirà anche oltre il 3 aprile. Non sappiamo ancora quando riprenderanno le attività produttive, quello che deve essere a tutti chiaro è che il Governo quando ha adottato questa misura lo ha fatto con il massimo senso di responsabilità, con la consapevolezza che è una scelta molto onerosa. Per noi però l’obiettivo prioritario rimane la salute dei cittadini. Confidiamo che da questa sospensione ne possa derivare una fuoriuscita dal quadro d’emergenza più rapido possibile».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE