Calciomercato

Romano: «Onana-Inter, trattativa avanzata. Raspadori? Utopia a gennaio»

Fabrizio Romano, attraverso il suo podcast su Spotify “Here we go”, ha parlato dell possibile mercato dell’Inter. Gli aggiornamenti sulle situazioni relative ad Onana, Raspadori e sul futuro di Arturo Vidal

BLOCCATO – Fabrizio Romano fornisce gli aggiornamenti sulla situazione relativa ad Onana, portiere dell’Ajax finito nel mirino dell’Inter: «Onana? È un portiere che l’Inter ha bloccato dal luglio scorso. Non ci sono ancora le firme sui contratti, i nerazzurri rispettano i tempi e l’iter dell’operazione. Finché non ci sono le firme l’Inter rimane cauta, perché su Onana ci sono tante squadre a parametro zero. Ma i nerazzurri hanno il giocatore in mano, è pronto un contratto di quattro anni. Sostituirà Handanovic come primo portiere, la trattativa è avanzata».

TENTAZIONE – Romano parla del possibile arrivo di Raspadori all’Inter: «I rapporti fra Inter e Sassuolo sono ottimi e Raspadori non ha mai nascosto le sue simpatie per i colori nerazzurri. Ma i costi sono importanti, i neroverdi non scendono sotto i 40 milioni di euro per i calciatori importanti. Pensare che i nerazzurri possano mettere sul piatto un’offerta del genere per il calciatore al momento è utopia. Che possa l’Inter possa cercare una via per portarlo in nerazzurro questo sicuramente. Ad oggi non c’è una trattativa. Ma prima di considerarlo un’operazione in entrata per gennaio dovrà prima essere chiarita la situazione relativa a Sanchez».

RINNOVO – Romano infine parla della situazione relativa ad Arturo Vidal. Il cileno ha il contratto in scadenza nel giugno del 2022: «Vidal? È molto tranquillo, nessuna ansia e pressione al livello contrattuale. Deciderà con l’Inter cosa fa in primavera. Le urgenze sono altre, i nerazzurri lavoreranno e decideranno assieme al cileno con calma più avanti».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button