Rafinha arriva in prestito, lunedì le visite – CdS

Articolo di
20 gennaio 2018, 10:36

Il “Corriere dello Sport” fa il punto dell’operazione Rafinha. L’Inter ha ottenuto il centrocampista in prestito, con riscatto totalmente a sua discrezione. Un jolly prezioso che serviva a Spalletti.

OPERAZIONE – L’Inter ha preso anche Rafinha. Ieri sono stati chiusi gli accordi con il Barcellona, sulla base di un prestito gratuito, fino al termine della stagione, con diritto di riscatto per 35 milioni più altri 3 di bonus, probabilmente legati alla Champions. Che, se raggiunta, in ogni caso non trasformerà il diritto in obbligo, a differenza di quanto scrivono in Spagna. Insomma, alla fine, c’è voluto un ultimo sforzo da parte del club nerazzurro, ma l’obiettivo è stato raggiunto. Ha prevalso la necessità di coprire l’esigenza tecnica. Ma, di fatto, alla luce dell’ammontare della cifra e del fatto che dovrebbe farlo nel corso di questo esercizio, solo qualora Rafinha dovesse fare il fenomeno, l’Inter potrà pensare di riscattarlo, legandolo fino al 2021. Altrimenti, il figlio di Mazinho farà ritorno a Barcellona.

JOLLY – Spalletti aveva bisogno di un rinforzo per il reparto offensivo, un elemento in grado di saltare l’uomo e creare superiorità. Ebbene, Rafinha ha queste caratteristiche e potrà essere collocato largo (più a destra che a sinistra) oppure da trequartista, alle spalle di Icardi.

TEMPI – Al momento, secondo quanto riporta il “Corriere dello Sport” Rafinha è atteso a Milano domani pomeriggio o sera, ma è difficile che sia a San Siro per Inter-Roma. Lunedì, invece, sosterrà le visite mediche.







ALTRE NOTIZIE