Calciomercato

Pinamonti, Nainggolan, Lazaro e non solo: il tesoretto più complicato per l’Inter

L’Inter sta lavorando molto sulle uscite per sfoltire la rosa. Al momento i nerazzurri hanno convocato per il ritiro una rosa piena di esuberi (vedi articolo) ma l’obiettivo è quello di ridurla. Dopo l’addio di Hakimi, e quelli imminenti di Joao Mario e Dalbert (vedi articolo), ecco chi sono i nomi che potrebbero lasciare i nerazzurri portando in dote un altro tesoretto: da Pinamonti a Lazaro, passando per Nainggolan e non solo.

QUOTA 100 MILIONI – L’obiettivo dell’Inter è quello di arrivare intorno ai 100 milioni di euro dalle cessioni. Achraf Hakimi è il top player che porterà da solo circa 60 milioni più bonus, ma con tante altre piccole operazioni i nerazzurri potrebbero accrescere gli incassi, sfoltire la rosa e magari reinvestire con più serenità nel mercato. I nomi che potrebbero lasciare l’Inter sono sostanzialmente tre: Radja Nainggolan, Valentino Lazaro e Andrea Pinamonti. Il primo vuole tornare al Cagliari e molto probabilmente non frutterà introiti per i nerazzurri che, anzi, pagheranno una buonuscita (vedi articolo) mentre i discorsi sono diversi per gli altri due giocatori.

Lazaro e Pinamonti in uscita

LAZARO – L’esterno destro austriaco invece sembrava potesse giocarsi le sue carte con il nuovo tecnico Simone Inzaghi. L’infortunio alla coscia accusato con la sua Austria a Euro 2020 però non gli faranno prendere parte all’inizio di preparazione. Lazaro torna all’Inter dal Borussia Monchengladbach e non gli dispiacerebbe una nuova esperienza in Bundesliga. La Premier League però, dopo la partentesi al Newcastle, non viene scartata. Servono oltre 10 milioni per evitare la minusvalenza.

PINAMONTI – Il vero problema di Pinamonti è legato all’ingaggio percepito dal canterano nerazzurro: circa 2 milioni di euro annui. Queste cifre difficilmente squadre non top in Italia e in Europa possono essere pagate e dunque l’attaccante dovrebbe accettare una riduzione dell’ingaggio. L’Inter tuttavia non vuole svenderlo visto che per riprenderlo dal Genoa ha investito ben 20 milioni e dunque vorrebbe rientrare nelle spese.

ALTRI NOMI – Occhio anche a Stefano Sensi. Il centrocampista come ribadito nelle settimane scorse piace molto alla Fiorentina di Vincenzo Italiano che vorrebbe l’interista per ricreare il gioco dello Spezia. L’Inter lo vorrebbe tenere, con Inzaghi che lo vuole valutare in ritiro, ma tutto è ancora in divenire. Davanti a una buona offerta Sensi potrebbe anche partire aumentando il tesoretto nerazzurro. Non lascerà Milano per meno di 15 milioni.

Possibili investimenti in casa Inter

UTILIZZO DEL TESORETTO – A parte la situazione legata a Nainggolan, gli altri addii non dovrebbero avere complicazioni. I soldi di queste possibili cessioni potrebbero dare serenità all’Inter per investire sul mercato andando a caccia del sostituto di Hakimi sulla fascia destra ma anche di una punta da affiancare a Romelu Lukaku e Lautaro Martinez. E anche ad Alexis Sanchez, se il cileno dovesse rimanere.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button