Pedullà: “Barella ha 2 strade e con Dzeko si avvicina all’Inter! Lukaku…”

Articolo di
1 luglio 2019, 23:56
Pedullà

Alfredo Pedullà – giornalista del “Corriere dello Sport” – a “Sportitalia Mercato” su Sportitalia fa chiarezza sulla situazione Barella, che continua a essere più vicino all’Inter e non alla Roma, paradossalmente come Dzeko (e Lukaku)

NON SOLO BARELLA – Va controcorrente Alfredo Pedullà, ridando ossigeno alle strategie nerazzurre: «Tommaso Giulini giustamente fa il suo gioco da presidente del Cagliari che intende incassare il massimo possibile dalla cessione del suo giocatore, ma fino a quando Nicolò Barella manterrà la sua linea con la corsia preferenziale all’Inter, quest’ultima si sente sicura della sua posizione, magari alzando l’offerta per metterlo a disposizione di Antonio Conte. Finché Barella non darà il sì alla Roma, la situazione non può cambiare. A me risultano cose diverse rispetto a quelle che ha detto Giulini, che utilizza la sua strategia… Barella e l’Inter hanno un accordo totale da tempo: 3 milioni di euro a stagione più bonus. Per trasferirsi bisogna essere felici: se Barella viene ceduto alla Roma, deve trasferirsi subito senza doverci pensare due giorni, ma Barella pensa solo all’Inter… L’Inter pensa che la sua offerta sia congrua, molto presto questa storia verrà chiarita per il bene di Barella e di tutti: sono più di 35 milioni, solo di base, più 5 di bonus e la disponibilità ad alzarli fino a 7-8, quindi si arriva addirittura a 43 milioni complessivi. Queste dichiarazioni di Giulini mettono in difficoltà Barella, che sembra quasi che abbia quarantotto ore di tempo per decidere una cosa che ha già deciso, perché ci sono solo due strade: o accetta l’offerta dell’Inter oppure lo cede subito alla Roma. I rapporti tra Inter e Roma sono un po’ freddi ora, ma ogni giorno che passa va a favore dell’Inter: Edin Dzeko è in scadenza e ha scelto l’Inter, che ha le carte in mano così come per Romelu Lukaku, solo che per l’attaccante del Manchester United ha bisogno di un po’ di tempo in più dopo averlo bloccato. Per Conte è importante avere due attaccanti di questa stazza: vuole un’Inter fisica negli ultimi venti metri con il doppio centravanti, si tratta solo di aspettare. La cessione di Mauro Icardi è una storia di agosto, a meno che non accada qualcosa di straordinaria: non ci sono novità sotto questo punto di vista, ma intanto Conte i due attaccanti li vuole in ritiro…».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE