Palmeri assicura: “Inter ha deciso di cedere Icardi alla Juventus! I dettagli”

Articolo di
27 febbraio 2019, 07:34
Tancredi Palmeri

Tancredi Palmeri – giornalista di BeIN Sports e tifoso interista -, nel consueto editoriale per il portale “Tutto Mercato Web”, assicura la decisione dell’Inter di cedere Icardi alla Juventus nonostante l’offerta del Napoli, dettagliando la trattativa con tutti i retroscena del caso. Ecco un corposo estratto da TMW

FOLLIA NAPOLI – L’editoriale di Tancredi Palmeri inizia con la prima notizia di fantamercato: “Il Napoli ha fatto un’offerta gigantesca a Mauro Icardi. Aurelio De Laurentiis ha paventato un’offerta di 9 milioni di euro netti più 2 milioni in bonus. L’offerta del Napoli arriva congiuntamente dall’idea di De Laurentiis e dalla richiesta di Carlo Ancelotti, che interpellato in merito dal suo presidente ha dunque risposto che metterebbe Icardi totalmente al centro del progetto tattico. Un’offerta che sarebbe ben il 50% in più della proposta di rinnovo che l’Inter ha intenzione di proporre e allora si capisce bene quanto ulteriormente si complichi la posizione della società nerazzurra”.

INTER PRO-JUVENTUS – Palmeri dà poi la prima notizia shock dell’affare: “La Juventus sta costantemente lavorando sottotraccia per arrivare a Icardi. Un lavoro a due riprese, tanto sul giocatore quanto sul club. Anche se a differenza del Napoli non ha fatto alcuna offerta concreta, ma in un certo senso Fabio Paratici sta lavorando a lungo raggio perché sa di avere feedback positivi tanto dall’Inter quanto da Icardi. L’Inter infatti ha deciso di vendere Icardi alla Juventus! Di fronte alle rimostranze dell’attaccante all’accettare qualsiasi proposta proveniente dall’estero, l’Inter, o almeno alcune parti rilevanti della società, ha incredibilmente accettato internamente di vendere Icardi alla Juventus, pur di effettuare una plusvalenza consistente. Una decisione che come ovvio sarebbe estremamente difficile da far digerire ai tifosi interisti”.

MAROTTA PROTAGONISTA – Per Palmeri ci sarà una sola firma sulla clamorosa operazione: “La strategia di uscita nei confronti di Icardi è già iniziata: una fascia da capitano tolta a ciel sereno, un caso mediatico creato proprio nel momento più delicato della stagione. L’ex capitano ha chiesto una spiegazione precisa per la decisione e la risposta è stata: ‘Lo abbiamo fatto per toglierti pressione’. Icardi si ritiene offeso e umiliato da una decisione ritenuta totalmente arbitraria, ma intanto l’intera opinione pubblica dei tifosi dice: ‘Ma vendetelo!’. Insomma, se si era già deciso di venderlo, e per di più alla Juventus, la situazione adesso è propizia. In mezzo a questo caso rimane Beppe Marotta: non è lui che ha firmato il clamoroso errore nel contratto di Icardi e non è lui che ha trascinato la situazione fino a questo punto. Ma è stato lui a essere costretto a metterci la faccia nel momento della decisione. Anche se Marotta si troverà a gestire una situazione cucinata da altri, la scelta finale porterà comunque la sua faccia”.

ERRORE AUSILIO – Il primo grande retroscena di Palmeri riguarda l’ultimo rinnovo di Icardi: “La Juventus sa che può contare anche su un prezzo che va abbassandosi vertiginosamente. Paratici addirittura spera di non scucire più di una quarantina di milioni (follia), ma è un dato di fatto che l’Inter ha tagliato il prezzo di Icardi, da sola, già dal precedente contratto! Icardi aveva richiesto un sostanzioso bonus in caso di titolo di capocannoniere, nell’ordine di almeno mezzo milione di euro. Un’offerta che però fu rifiutata dall’Inter, che acconsentì solo a circa 120 mila euro. E qui viene l’incredibile. Perché, dopo essersi accordati su una clausola rescissoria di 180 milioni di euro, a fronte dell’impossibilità di chiudere l’accordo, Piero Ausilio piuttosto propose di abbassare la clausola rescissoria a 110 milioni”.

SPALLETTI E WANDA – Palmeri chiude l’editoriale con un doppio retroscena finale: “Attenzione perché oggi Luciano Spalletti ha richiesto di poter parlare a Icardi nello spogliatoio davanti ai giocatori. Una richiesta che Icardi sente come ulteriormente umiliante, proprio perché ritiene di non aver mai mancato nei propri obblighi da capitano e dunque ritenuta ulteriormente offensiva. Non è ancora chiaro se il bomber argentino accetterà, ma potrebbe decidere infine di confrontarsi con l’intento non tanto o non solo di ascoltare un discorso, ma più che altro una resa di conti: chiedere quindi pubblicamente di fare un passo avanti nello spogliatoio a chi ha chiesto che gli fosse tolta la fascia. E a quel punto si farebbe la conta di chi davvero è contro di lui. Wanda Nara ha offerto due volte all’Inter la possibilità di interrompere la sua partecipazione a ‘Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco’ se questo avesse restituito la fascia a suo marito. Ma la risposta dell’Inter è stata chiara: tranquilla, il problema non è la tua partecipazione”.

Fonte: Tutto Mercato Web – Tancredi Palmeri

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE