Paganini: “Rinnovo Icardi-Inter, Wanda Nara coltello da parte del manico”

Articolo di
14 gennaio 2019, 00:37
Paolo Paganini

Il giornalista Paolo Paganini è stato ospite di Rai 2 per “La Domenica Sportiva”. Nel blocco dedicato al calciomercato ha aggiornato su come Wanda Nara proverà a convincere l’Inter ad aumentare l’offerta di ingaggio per Mauro Icardi, sul quale comunque pesa la volontà della società di eliminare la clausola rescissoria.

POSIZIONI DIVERSE – Così Paolo Paganini sul futuro di Mauro Icardi all’Inter: «Wanda Nara ha detto che suo marito deve guadagnare il doppio che guadagna ora, cioè guadagna quattro milioni e mezzo netti che con i bonus arrivano a sei fino al 2021. Lei vuole praticamente nove milioni di euro, lei e il marito ovviamente, però il vero nodo non è tanto il discorso legato all’aumentare l’ingaggio e prolungare il contratto fino al 2023: è la famosa clausola rescissoria da centodieci milioni di euro. È ancora valida, nel mercato attuale abbiamo visto Neymar andato via da Barcellona per duecentoventidue milioni di euro: i top club europei, per un giocatore come Icardi che ha venticinque anni ed è nel pieno della carriera, la possono pagare tranquillamente. È questo quello che Giuseppe Marotta vuole nella sede di trattativa: levare la clausola rescissoria. Fumata bianca? Io credo di sì, perché Marotta in tutti i contratti che ha rinnovato alla Juventus nessun giocatore ha una clausola rescissoria. Il coltello dalla parte del manico ce l’ha Wanda Nara, sanno degli interessi dei grandi club e questa clausola è appetibile: il Real Madrid, che a giugno dovrà fare un ricambio generazionale, il PSG e lo stesso Chelsea centodieci milioni di euro per Icardi li possono sicuramente investire».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE