Moses convince Conte, l’Inter pensa al riscatto – CdS

Articolo di
23 Marzo 2020, 11:20
Victor Moses Inter
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” scrive che l’Inter sta già pensando al riscatto di Moses. L’esterno è uomo di fiducia di Conte.

INIZIO POSITIVO – Moses funziona, il progetto è riscattarlo. Conte lo ha voluto all’Inter dopo l’esperienza insieme nei due anni col Chelsea. La finora breve parentesi del nigeriano induce a dargli fiducia, anche se la seconda parte di stagione si è interrotta bruscamente. I dieci milioni del riscatto sono una cifra alla portata – e dai Blues si potrebbe anche avere uno sconto… – un buon compromesso per tenere qui Victor Moses, l’esterno che nei suoi ultimi tempi londinesi non rientrava affatto nei piani di Sarri. Dato che la prossima finestra di mercato sarà più ristretta, l’Inter vuole già portarsi avanti. E può farlo, soprattutto a centrocampo. Laddove il mese di gennaio ha dato una mano, tra presente e futuro.

AL TOP CON CONTE – Un settore in cui ad Antonio Conte non mancano gli uomini di fiducia. A destra, tanto per gradire, ha tirato la carretta un Candreva rimesso del tutto a nuovo dall’allenatore interista. Ma con l’uscita di Politano a gennaio e il frequente arretramento in difesa di D’Ambrosio, un innesto in fascia si è reso necessario. Soprattutto dopo il tira e molla che avrebbe dovuto portare Spinazzola a Milano in cambio dello stesso Politano, poi finito al Napoli. Moses al Chelsea è anche la storia di una Premier League vinta nel 2017, al primo anno di Conte. Da titolare fisso, come nella stagione successiva. Con Sarri proprio non è andata (e i due non si sono nemmeno incrociati nell’ultimo Juventus-Inter perchè Moses era infortunato): appena due spezzoni in campionato, poi il triste autunno e il trasferimento in Turchia. Dove il prestito teoricamente di una stagione e mezza al Fenerbahce è terminato due mesi fa. Un futuro, alla soglia dei trent’anni, può darlo l’Inter all’esterno che ha pure giocato due Mondiali con la maglia della Nigeria prima di ritirarsi dalla nazionale nell’agosto 2018. I margini di miglioramento, rispetto alle sue prime apparizioni con l’Inter – l’assist per Lukaku nel derby, sotto la Curva Nord, è l’immagine più nitida – ci sono tutti.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE