Martial, speranza Inter a gennaio chiusa da Perisic: la situazione – Mirror

Articolo di
16 settembre 2018, 15:47
Martial

Dall’Inghilterra continuano a rimbalzare voci riguardanti la situazione di Anthony Martial, in uscita dal Manchester United, e Ivan Perisic, da tempo sulla lista della spesa di Mourinho, considerato però incedibile dall’Inter

SPERANZA MARTIAL – Secondo quanto riporta l’edizione online del Mirror, nella sezione Football, le speranze di Anthony Martial di lasciare il Manchester United per la seconda metà di stagione con un trasferimento in prestito sono finite. L’Inter avrebbe voluto prendere Martial già a gennaio in prestito (trovando un accordo con lo United, dal momento che il francese è in scadenza di contratto a giugno 2019, ndr) nonostante abbia preso dal Monaco l’attaccante senegalese Keita Baldé in prestito con diritto di riscatto a fine stagione.

MURO PERISIC – Il Manchester United però avrebbe chiesto all’Inter di inserire nell’operazione la stella della Croazia al Mondiale, Ivan Perisic. L’Inter ha già accumulato ritardo rispetto alla capolista Juventus e vorrebbe rinforzare il reparto offensivo con l’ex Monaco Martial di cui Luciano Spalletti è un grande ammiratore. Ma lasciar partire Perisic non è nei piani dell’Inter specialmente dopo che ha già segnato gol importanti in avvio di campionato e resta uno dei suoi gioielli.

NULLA DI FATTO – Martial è alla disperata ricerca di spazio, il suo rapporto con José Mourinho non ha aiutato ma l’intenzione dello United sarebbe quella di trattenere il 22enne francese e avrebbe pronto un nuovo e migliore contratto per l’attaccante. Nonostante non sia di gradimento a Mourinho, il manager dello United non intende lasciarlo partire senza un sostituto, con Perisic dell’Inter che resta la sua prima scelta. Questo scenario però difficilmente si verificherà ora che Ed Woodward (Vice-Presidente e Capo esecutivo delle operazioni dello United, ndr) dall’estate scorsa ha posto il veto sugli obiettivi di Mourinho in là con l’età e Perisic farà 30 anni a febbraio prossimo.







ALTRE NOTIZIE