Marino: “No al Napoli di Verdi? Magari che un club dietro”

Articolo di
16 gennaio 2018, 17:02
Simone Verdi Bologna

Intervistato ai microfoni di “ITASportPress.it”, Pierpaolo Marino, ex dirigente del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando del rifiuto del Simone Verdi al club azzurro

“VERDI, RIFIUTO NAPOLI PILOTATO?” – «Il rifiuto di Verdi è difficilmente comprensibile, soprattutto alla luce del fatto che sembra avere delle remore non sul Napoli, ma in merito alla sua valutazione tecnica. E’ una decisione che sorprende perché l’ha chiesto Sarri, uno che lo conosce visti i trascorsi di Empoli. Un rifiuto ci poteva stare se l’avesse chiesto un allenatore che non lo conosceva, premesso comunque che un giocatore deve avere a priori una certa autostima. Ricordiamo che stiamo parlando della prima in classifica, ha rifiutato la capolista: una cosa è giocare per una classifica anonima, con tutto il rispetto per il Bologna, e una cosa è invece lottare per lo Scudetto. A prescindere da tutto, qualsiasi tipo di decisione va rispettata, ma mi auguro che non sia una scelta di mercato pilotata: magari c’è qualche altra squadra dietro che lo prenderà in estate, sarebbe brutto se l’operazione fosse stata condizionata da un altro club che lo prenderà in futuro».

“NESSUN NUOVO ASSALTO DAL NAPOLI” – «Adesso, se fossi il Napoli, non lo prenderei più, chiuderei definitivamente la porta perché parliamo di un matrimonio che comincia male, c’è il rischio di perdere tempo. Il contesto non sarebbe positivo, i napoletani non la prenderanno bene. Poi nel calcio non si sa mai, ma mi pare difficile».

“MOTIVAZIONE SINGOLARE” – «Ci tengo a precisare una cosa: questo di Verdi al Napoli non si aggiunge ai rifiuti del passato di altri calciatori, è un caso a sé anche perché la motivazione mi sembra singolare».







ALTRE NOTIZIE