Calciomercato

Lukaku, Inter incassa meno causa clausola United? In Inghilterra fanno i calcoli

Lukaku nei prossimi giorni deciderà se continuare la sua carriera all’Inter oppure accettare la corte del Chelsea. In Inghilterra, intanto, fanno i conti in tasca alla società nerazzurra, che dovrebbe aggiungere un ulteriore indennizzo destinato alle casse dello United oltre alle rate residue

COSTI DA GARANTIRE – In attesa di conoscere le reali cifre messe sul piatto dal Chelsea per Romelu Lukaku (vedi aggiornamento) e definire – eventualmente – l’operazione, in Inghilterra vanno di corsa. Secondo quanto ripreso dal quotidiano Telegraph, l’accordo tra Inter e Manchester United per il trasferimento dell’attaccante belga presenta una clausola sulla futura rivendita. Nulla di sconvolgente, anzi. Soprattutto per operazioni simili. Ma comunque una spesa extra, se confermata.

RICAVI DA RICALCOLARE – Stando a quanto riportato, lo United avrebbe diritto a un indennizzo – pari al 4 o 5% – rapportato al costo della cessione di Lukaku. Ad esempio, se l’Inter cedesse il suo attaccante belga per 130 milioni di euro, una cifra compresa tra 5.2 e 6.5 milioni finirebbe nelle casse dello United. Oltre alla cifra che l’Inter deve ancora corrispondere al club inglese per il pagamento rateizzato di Lukaku, iniziato nel 2019 e non ancora completato. Secondo il quotidiano The Express, si tratterebbe di circa 55 milioni. Praticamente, oltre 60 considerando anche l’indennizzo extra sopracitato. Di conseguenza, la liquidità ottenuta dall’Inter dall’eventuale cessione di Lukaku sarebbe comunque inferiore alle più rosee aspettative. Sarà fumata bianca?

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button