Lautaro Martinez, per meno di 90 milioni l’Inter neanche tratta – GdS

Articolo di
30 Aprile 2020, 08:20
Lautaro Martinez Inter-SPAL
Condividi questo articolo

Secondo quanto riporta”La Gazzetta dello Sport”, l’Inter non avrebbe neppure intenzione di sedersi al tavolo, per trattare l’addio di Lautaro Martinez, in caso di offerte inferiori a 90 milioni di euro. Il Barcellona è avvisato: Conte vuole garanzie per investire sul sostituto

CONDIZIONI – Lautaro Martinez è il chiodo fisso del Barcellona, pedina cruciale del futuro prossimo dell’Inter. Ma il club nerazzurro non farà sconti. C’è una cifra cash sotto la quale il club non ha intenzione di scendere, per sedersi a trattare: 90 milioni di euro. Se quella è la base, poi si può decidere di affrontare anche il discorso delle contropartite tecniche. Calciatori che non siano riempitivi e/o infilati per mere logiche di plusvalenza, ma che l’Inter reputi validi per il progetto tattico di Antonio Conte. E tra i tanti nomi accostati, l’ipotesi più percorribile porta oggi a Nelson Semedo. Il tutto, evidentemente, per arrivare a una valutazione complessiva dell’affare fino ai famosi 111 milioni di euro della clausola.

PISTA TEDESCA – Novanta milioni cash. Valgono una risposta alle indiscrezioni di un Barcellona disposto ad arrivare a quota 50, con i contanti. Ecco: su quelle basi, l’Inter non ragiona neppure. Non vuole farlo, perché in un mercato che sarà certamente diverso rispetto al passato, pieno di incognite anche se probabilmente al ribasso, sarebbe troppo rischioso cedere un giocatore come Lautaro Martinez senza sufficienti garanzie di poterlo sostituire. Perché tale andrebbe considerato l’inseguimento a Timo Werner, il tedesco del Lipsia che piace a tutti. All’Inter, al Chelsea come al Liverpool. Werner è sul taccuino del club di Steven Zhang. Già a dicembre i dirigenti nerazzurri avevano sondato il terreno con gli agenti del tedesco, per capire la situazione. La pista è viva. Evidentemente collegata all’affare Lautaro.

BAGARRE – Ergo: l’Inter non può affondare con il Lipsia prima di aver capito fino in fondo il destino di Lautaro. La buona notizia è che lo stesso Liverpool, che nei mesi scorsi si era portato avanti col giocatore, ora è in una situazione di attesa. E magari non sono un caso neppure le voci che danno i Reds interessati al nigeriano del Lille Victor Osimhen, seguito con interesse dalla stessa Inter. Il Liverpool aveva
messo gli occhi su Osimhen già prima che il mondo del calcio si bloccasse per la pandemia.

SCENARI – Lo scenario è fluido. C’è margine per l’Inter, nonostante la concorrenza britannica. Werner ha una situazione per certi versi simile a quella di Lautaro Martinez. Anche il tedesco vanta una clausola rescissoria, del valore di 60 milioni di euro, esercitabile entro metà giugno. Impossibile che l’Inter possa decidere di sfruttarla, senza aver chiuso in uscita il discorso Lautaro. Ma con il Lipsia l’Inter potrebbe decidere di trattare, trovando un accordo che vada oltre i 60 milioni fissati sul contratto dell’attaccante.

DOPPIO COLPO – Ad oggi nessuna trattativa per Werner è già partita. I discorsi, anche attraverso intermediari, sono decisamente più avanti tra Inter e Barcellona per Lautaro Martinez, i cui agenti hanno da tempo aperto la via. Un addio del ‘Toro’ costringerebbe l’Inter a trovare sul mercato due attaccanti. Il secondo sarà un affare probabilmente a costo zero, almeno sul cartellino. C’è il nome di Edinson Cavani, che affascina Antonio Conte. Ma anche quello di Dries Mertens, al quale l’Inter è disposta a offrire un triennale per sostituire in rosa il partente Alexis Sanchez, che i nerazzurri non riscatteranno. Una certezza, in tutto questo, c’è: Antonio Conte non vuole salti nel buio. E se rinuncia a Lautaro sarà, sarà solo perché avrà avuto garanzie di crescita.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Davide Stoppini


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE