Inter tra desideri di Spalletti e idee della società -CdS

Articolo di
1 febbraio 2018, 13:18
Luciano SpallettiLuciano Spalletti

Il tecnico e la società avevano idee diverse sui profili da cercare nel mercato, alla fine ha vinto la necessità di rispettare i paletti del fair play finanziario

Secondo il Corriere dello Sport nel corso dell’appena conclusa sessione di mercato invernale sono emerse idee contrastanti tra Luciano Spalletti e la società per rinforzare la rosa dell’Inter. Il tecnico infatti non considerava Pastore, a lungo inseguito da Ausilio e Sabatini, una prima scelta. Spalletti avrebbe preferito un play basso per il centrocampo a tre con nomi quali Lobotka e Torreira, impossibili da prendere con i vincoli di spesa che l’Inter è costretta a rispettare. Alla fine ha vinto la necessità di rispettare i parametri del fair play finanziario per non rischiare di perdere gli introiti della prossima partecipazione alle Coppe Europee, Spalletti dovrà quindi arrangiarsi con quello che ha per poter raggiungere l’agognato quarto posto.







ALTRE NOTIZIE